Dimagrire in modo duraturo seguendo una dieta di 7 giorni si può, basta soltanto adottare le dovute precauzioni, comprendere che le diete lampo devono essere seguite con cautela – per non correre rischi che possano danneggiare la salute – e che il trucco per restare sempre in forma è essenzialmente quello di seguire un corretto stile di vita e un regime alimentare costantemente equilibrato.

Per tornare in forma seguendo una dieta di 7 giorni senza correre rischi di star male, bisogna sì seguire un regime ipocalorico ma al tempo stesso non negarsi nessuno dei cibi in grado di fornire i nutrienti che occorrono al corpo per affrontare la quotidianità e per svolgere le sue funzioni vitali. Insomma, ridurre le quantità sì, privarsi di alimenti di cui si ha necessità no. E soprattutto coniugare la dieta a della sana attività fisica costante, un toccasana non soltanto per raggiungere il peso forma ideale ma anche per tonificare i muscoli e rinforzare in generale il proprio corpo.

Dieta di 7 giorni: esempio di menù

Premettendo che il seguente menù è a puro scopo informativo e che per tutte le necessarie informazioni è consigliato rivolgersi ad un medico specialista (nelle diete meglio non affidarsi al fai da te), ecco quale potrebbe essere lo schema di una dieta di 7 giorni da seguire per perdere peso:

  • Lunedì – Colazione: caffè o tè senza zucchero, due fette biscottate con marmellata, una spremuta; spuntino: un frutto; pranzo: petto di pollo con insalata; merenda: un frutto o uno yogurt; cena: risotto con verdure, sogliola, un frutto;
  • Martedì – Colazione: latte e cereali; spuntino: frutta secca o uno yogurt; pranzo: merluzzo con fagiolini e un frutto; merenda: un frutto o due biscotti secchi; cena: minestrone, una fetta di pane e un frutto;
  • Mercoledì – Colazione: caffè o tè, una tazza di latte e cereali; spuntino: uno yogurt; pranzo: tonno e insalata, una fetta di pane, un frutto; merenda: frutta secca; cena: petto di pollo, carote e un frutto;
  • Giovedì – Colazione: yogurt, caffè o tè, un frutto; spuntino: yogurt o frutto; pranzo: pasta al sugo, un frutto; merenda: due biscotti secchi; cena: verdure grigliate e un frutto;
  • Venerdì – Colazione: caffè o tè, tre biscotti secchi, uno yogurt o un frutto; spuntino: frutta secca; pranzo: riso con zucca, una fetta di pane, un frutto; merenda: un frutto; cena: pesce al vapore, insalata con mais, frutto;
  • Sabato – Colazione: latte e cereali; spuntino: un frutto; pranzo: spaghetti con le vongole, un frutto; merenda: yogurt; cena: fagiolini e formaggio magro, un frutto;
  • Domenica – Colazione: caffè o tè e quattro biscotti secchi; spuntino: un frutto; pranzo: passato di verdure, formaggio magro, un frutto; merenda: frutta secca; cena: risotto con asparagi, un frutto.