Nella dieta dimagrante alcuni cibi assumono maggior valore di altri. Tra questi figurano le arance rosse per la loro importantissima proprietà anti-obesità.

Se fino a poco tempo fa l’idea comune era che le arance rosse inducessero fame, alcuni recenti studi effettuati presso centri di ricerca statunitensi e spagnoli hanno dimostrato il contrario: le arance rosse sarebbero ideali per perdere peso e combatterebbero l’obesità. Pertanto, sono indispensabili per una dieta dimagrante.

Il segreto della arance rosse sarebbe l’antociano. L’antociano, appartenente alla famiglia dei flavonoidi, ha importanti proprietà antiossidanti e antiradicaliche. I radicali liberi presenti nelle antocianine hanno il ruolo di proteggere il DNA e quindi di prevenire alcune gravi malattie. L’antociano non è presente con la stessa forza nelle arance bionde, pertanto, solo con le rosse si può effettivamente puntare al dimagrimento.

In particolare, sono le arance rosse di Sicilia, maturate alle pendici dell’Etna, a essere le migliori. La qualità “Moro” delle arance siciliane sembra essere la più adatta alla dieta dimagrante, visto l’alto contenuto di pigmenti blu e rosso scuro, i quali hanno effetto antiossidante. Le arance rosse, inoltre, aiutano a prevenire le infezioni, a migliorare le condizioni cardiovascolari, la sindrome da colon irritabile e a combattere il diabete.

Cento grammi di arance rosse contengono 34 calorie; centro grammi di succo d’arancia, invece, ne contengono 33. Sarebbe opportuno, pertanto, mangiare arance rosse ma anche berne il succo. Il succo d’arancia dovrebbe andare a sostituire tutte le bevande non dietetiche inadatte alla dieta dimagrante e accompagnarsi a quelle tisane che aiutano a disintossicare e depurare il corpo. All’introduzione delle arance rosse nella dieta bisogna ovviamente accompagnare un’alimentazione sana e un’attività fisica adeguata: le arance rosse aiutano, ma non possono fare tutto da sole.

Tuttavia, il loro concentrato di vitamina C, antocianine e antiossidanti è fondamentale non solo per dimagrire, ma anche per combattere l’obesità, vera e propria malattia dei Paesi opulenti. Per quanto riguarda l’obesità, lo studio svolto è tutto italiano: alcuni ricercatori milanesi, assieme all’Agrumicoltura di Acireale, hanno effettuato studi su dei topini. I topi sono stati sottoposti a una dieta obesogenica. Dopo averli fatti ingrassare, è stato somministrato loro succo d’arancia rossa, che sembra aver completamente annullato gli effetti della dieta obesogenica. L’esperimento ripetuto con il succo d’arancia gialla non ha avuto il medesimo risultato, segno che solamente le arance rosse sono il frutto ideale per la dieta e per combattere l’obesità: questo perché solo le rosse limitano l’accumulo di trigiceridi e fanno sì che gli adipociti risultino molto più piccoli.