Con l’arrivo dell’autunno, e dei primi freddi, abbandonare la dieta dimagrante in corso è forse la scelta più semplice, preferendo magari indugiare su cibi e bevande caloriche che danno sollievo immediato, ma che possono trasformarsi in veri e propri nemici della pancia piatta.

Esiste, tuttavia, una ricca serie di alimenti che possono essere inseriti nella dieta dimagrante autunnale per favorire la perdita di peso e, inoltre, aiutare a ottenere la tanto sospirata pancia piatta. Si tratta prevalentemente di vegetali con enormi potenzialità benefiche per l’organismo, ma anche di alcuni cibi provenienti dal mondo animale.

>> Scopri tutte le migliori ricette per la pancia piatta

Un vero toccasana per la dieta autunnale sono i semi di zucca, ricchi di antiossidanti e fibre e perfetti per uno spuntino nutriente e sano. Ottimi anche abbrustoliti in forno con un filo d’olio d’oliva. Per favorire la pancia piatta e il dimagrimento senza rinunciare alla carne, la soluzione ideale è data dal petto di tacchino: le proteine che contiene aiutano a potenziare il metabolismo, e il basso apporto di grassi dà una mano per mantenere il peso forma.

Anche le patate dolci possono essere consumate nel corso di una dieta ipocalorica, infatti hanno un basso indice glicemico e contengono molte fibre, che oltre a favorire il transito intestinale aiutano a sentirsi sazi più a lungo. Perfetti per l’autunno e poveri di calorie sono anche il cavolo (fonte di vitamina K), il cavolfiore (il purè di cavolfiore, ad esempio, è un valido sostituto al purè di patate), i cavoletti di Bruxelles, ricchi di proteine e fibre, e i broccoli, un vero concentrato di minerali e sostanze nutritive.

Per chi ama la pasta, una variante che ricorda molto questo primo piatto irrinunciabile per molti italiani è data dagli spaghetti vegetali, ottenuti dalla zucchina, dalle carote o dalla zucca: il vantaggio è presto detto, poche calorie, molte fibre e vitamine e tanto colore.

Passando alla frutta, infine, la mela rappresenta un ottimo alimento per tutte le stagioni, povera di zuccheri ma ricca di fibre e antiossidanti. Perfette per uno spuntino di metà mattina o metà pomeriggio, le mele sono anche in grado di favorire la digestione. Completano l’elenco dei frutti più amici della dieta l’avocado, ricco di grassi monoinsaturi e fibre, il fico, mix di potassio e magnesio e fonte di calcio, e il melograno: quest’ultimo è un vero toccasana nel periodo autunnale anche per la sua capacità di contrastare le sindromi influenzali, tipiche del periodo.

Fonte: FitBie