Negli ultimi tempi il numero di persone obese o in sovrappeso è aumentato pericolosamente e spesso neanche seguire una dieta dimagrante sembra sortire l’effetto sperato. A volte il motivo è da ricercarsi semplicemente in una programmazione errata dei cibi da inserire nella propria dieta dimagrante, altre per il classico sbaglio di pensare che basta ridurre l’apporto di calorie per ottenere risultati importanti sul lungo termine.

Al contrario, una dieta dimagrante andrebbe sempre accompagnata a uno stile di vita sano che permetta comunque di bruciare le calorie che vengono ingerite, svolgendo un po’ di attività fisica.

Qualora desideraste scoprire se la vostra dieta dimagrante sta funzionando o meno, stiliamo un elenco di otto indicatori che possono permettervi di capire se le cose stanno andando per il verso giusto.

Il primo segnale positivo arriva quando non sentirete il bisogno di mangiare più del dovuto. Se state sostenendo una dieta dimagrante ricca di cibi nutrienti, vi sentirete sazie a ogni pasto. Molti programmi dietetici prevedono la completa eliminazione di carboidrati e grassi; invece, bisognerebbe soltanto diminuirne l’apporto, perché si tratta di elementi fondamentali per il nostro organismo. Il rischio è di arrivare a sentire il bisogno di mangiare più del dovuto.

La dieta dimagrante procede alla perfezione anche quando vi sentite energiche per tutto il giorno. Un programma dietetico errato causa infatti stanchezza e sonnolenza, tanto che già alle tre del pomeriggio sentirete il bisogno di staccare tutto e mettervi a letto incapaci di controllare il sonno. Spesso succede quando si mangia più di quanto si dovrebbe, ricollegandoci quindi al punto primo, all’ora di pranzo.

I primi due segnali sfociano in una naturale conseguenza nel terzo: ovvero, vi sentite motivate a fare attività fisica. Il che è piuttosto normale: se siete cariche di energia sarete maggiormente spronate a svolgere attività di movimento, cosa che vi permetterà peraltro di perdere peso più velocemente. La maggior parte delle volte gli effetti negativi di una dieta dimagrante possono rendervi letargiche, causando una certa difficoltà ad alzarsi dal letto la mattina. Se invece riuscite a svegliarvi la mattina senza particolari problemi, vuol dire che la dieta sta funzionando alla perfezione.

Una cattiva dieta dimagrante influisce, naturalmente, anche sull’umore. L’ossessione di voler perdere peso senza riuscirci vi renderà deboli e irritabili. Una mente rilassata invece vi segnala che la dieta procede a gonfie vele. E anche i complimenti di amici e colleghi.

Molti programmi dietetici prevedono la presenza di cibi leggeri, come frutta e legumi, che spesso riducono la voglia di mangiare. Ma, se la vostra dieta dimagrante comprende anche qualche alimento gustoso che adorate mangiare, allora siete sulla strada giusta. Con il passare dei mesi, perderete peso progressivamente.

Un altro problema delle diete dimagranti risiede nell’impazienza. Non sono poche le donne che preferiscono programmi drastici per ridurre il peso in poche settimane. Emerge però che, alla sua interruzione, riprendere peso sarà più facile del previsto. Bisogna essere pazienti, e quindi accettare un programma di dimagrimento lento ma efficace. Scoprirete che sarà più semplice mantenere il proprio peso-forma.

Per ultimo, la propria sicurezza personale. Appena inizierete a perdere peso, è psicologicamente naturale acquisire un po’ di fiducia in sé stesse. Quindi, se negli ultimi tempi vi sentite più sicure, il merito va senz’altro al vostro programma dietetico efficace.

Fonte: Mag for Women.