Una dieta dimagrante per essere salutare ed efficace deve essere equilibrata, in modo da non privare l’organismo di nessuno degli alimenti necessari al suo benessere psico-fisico, e deve riuscire a far perdere del peso in maniera definitiva. Dimagrire comporta dei sacrifici e chi promette cali veloci e ingenti senza sforzo promette dei miracoli o irrealizzabili o nocivi per la salute: va preventivata sia qualche rinuncia sia un nuovo stile di vita che concerni dell’attività fisica regolare e costante.

Mantenere il peso nella norma è più facile con uno stile di vita fisicamente attivo e con il contemporaneo rispetto di semplici regole di comportamento alimentare. Esse consistono soprattutto nella scelta preferenziale di alimenti poveri di grassi e ad alto valore nutrizionale, come cereali, ortaggi e frutta: ossia relativamente poche calorie, grande volume, buon potere saziante e ottimo contenuto in sostanze nutritive. Un uso abbondante di questi prodotti vegetali nell’alimentazione non solo aiuta a mantenere l’equilibrio energetico, ma apporta anche vitamine, minerali, fibra ed altri composti utili a prevenire tumori, malattie cardiovascolari e altre malattie invalidanti.

Oltre a questo, bisogna tener presente che numerosi regimi dietetici, più o meno famosi, che possono essere scelti secondo svariati criteri. La dieta dimagrante può essere “liquida” (dieta del minestrone, dieta del tè verde, diete basate su sostituti del pasto in forma liquida), oppure ricca di proteine, a basso contenuto di carboidrati, vegetariana, vegana, depurativa e tante altre.  Il consiglio, però, è di consultare sempre prima un medico per essere certi che l’alimentazione sia sana ed equilibrata. Vediamo ora nello specifico come funziona e come fare una dieta dimagrante.

  • La maggior parte dei regimi dietetici prevedono di ridurre la quantità di cibo e calorie che si consumano, di pesare la quantità di cibo proporzionata nei vari pasti giornalieri, di seguire i pasti nei determinati orari prefissati e di fare degli spuntini a metà mattina ed a metà pomeriggio.
  • La dieta ideale permette di dimagrire gradualmente in modo tale da mantenere anche in termini più lunghi i risultati che si stanno ottenendo seguendo le diete dimagranti.
  • Stimolare il metabolismo è la prima regola per favorire il maggior dispendio calorico e bruciare i grassi in eccesso e sommando tutto questo al seguire una dieta dimagrante equilibrata, fare attività fisica e bere molta acqua porta a risultati in termini di dimagrimento molto buoni e soprattutto raggiunti in modo sano ed equilibrato.
  • La dieta deve insegnare a mangiare in modo più corretto dal punto di visto di equilibrio delle sostanze nutritive. Secondo i nutrizionisti, esistono sette gruppi di alimenti che devono essere presenti in una dieta dimagrante sana e completa: carboidrati, vitamine, proteine; verdure e legumi; frutta; acqua; latte e latticini; pesce, uova, carne; fibre.
  • Un’altra regola importante sarebbe quella di sostituire il normale sale da cucina con il sale iodato, un sale comune al quale è stato aggiunto iodio sotto forma di ioduro o iodato di potassio. Non è un prodotto dietetico destinato a particolari categorie di individui, ma un alimento che dovrebbe diventare di uso corrente, per prevenire o correggere quella carenza di iodio che anche in Italia è piuttosto diffusa.