Qual è uno dei motivi per cui la dieta dimagrante a volte non funziona? Si cede a troppe tentazioni, si fanno troppi strappi alla regola, ci si concede sfizi che non sarebbero permessi, e così tutti gli sforzi fatti vanno rapidamente in fumo. Come fare allora a resistere e a cercare di rimanere fedeli alla linea?

Quella di mettersi a dieta dimagrante può essere una scelta che comporta diversi sacrifici, soprattutto da un punto di vista culinario. Vi sono comunque alcuni modi, alcune regole da seguire, per riuscire a tenere lontane le possibili tentazioni e provare a portare a termine il regime ipocalorico senza soffrirne troppo. A fornirci qualche utile suggerimento è il vademecum fornito da Stefania Giambartolomei, gastroenterologo e medico nutrizionista della SISA (Società Italiana di Scienze dell’Alimentazione).

Innanzitutto, la gastroenterologa consiglia di non cedere alla noia, il pericolo numero uno quando si segue una dieta dimagrante. Quando non si sa cosa fare, come semplice passatempo, a volte si tende a fare uno spuntino o a mangiare qualcosa, giusto per interrompere la monotonia sgranocchiando qualcosa. Una soluzione al problema può essere quella di trovare un passatempo alternativo al mangiare, come leggere un libro, guardare un film o trovarsi un nuovo hobby. Tra le occupazioni che possono tenere lontani dal cibo, vi è ad esempio il giardinaggio; anche se non siete mai state appassionate, quando si comincia una dieta può essere un passatempo stimolante e da fare a contatto con la natura che vi può tenere lontane dalla tavola.

Per aiutare nell’impresa di distogliere l’attenzione da snack e stuzzichini vari, è poi meglio tenerli il più lontano possibile. In cucina, riponeteli quindi negli scaffali più alti, nascosti e inaccessibili, anche se la cosa migliore da fare sarebbe evitare di comprarli quando fate la spesa.

A livello psicologico, un incentivo forte a continuare la dieta è quello di provare il costume da bagno: se il responso dello specchio non è particolarmente positivo, avrete un motivo in più per resistere a mangiare qualche prelibatezza di troppo e cercare di mantenervi fedeli ai buoni propositi di perdere peso. In maniera analoga, può risultare utile ritagliare le foto degli abiti dei vostri sogni, visti sulle riviste e magari indossate dalle vostre dive preferite, per ricordare quale sia l’obiettivo finale della dieta dimagrante, ovvero riuscire a entrare in uno di quei vestiti.

Tra i consigli per distrarsi dal cibo, la Giambartolomei suggerisce inoltre di fare un bagno caldo rilassante, oppure di telefonare a un’amica mentre si è assaliti dai morsi della fame. È consigliato inoltre di bere molta acqua, mangiare un sacco di frutta e verdura, evitare di andare per supermercati a fare la spesa proprio quando si ha fame e, infine, dare spazio agli svaghi e al divertimento, la maniera migliore per non smettere di pensare al cibo.

Fonte: Melarossa.it.