La dieta del fantino è una tipologia di dieta dimagrante risalente agli anni sessanta. Era ed è usata dai fantini e gli sportivi prima di una competizione ed è per questo che viene detta “dieta del fantino”, poiché è risaputo che il fantino deve essere leggero per non pesare troppo sul cavallo. Nei tempi moderni, viene usata anche da chi desidera sgonfiarsi un po’ in vista di un matrimonio o un evento importante, magari per rientrare in quel vestito che va un po’ stretto e che tanto vorremmo mettere.

Questa dieta dimagrante era utile per chi voleva perdere qualche chilo in poco tempo, difatti, se la si segue è possibile calare di 3 kg in tre giorni. Ma non va prolungata oltre perché essendo una dieta che dispensa 1200 calorie al giorno è fonte di malnutrizione con conseguenze come stitichezza e gonfiore.

È un tipo di dieta dimagrante con un ritmo molto rigido ed è assolutamente sconsigliata dai dietologi poiché, essendo una dieta iperproteica, non è indicata per chi è affetto da problemi ai reni, al fegato, da colesterolo e da pressione alta, quindi meglio farla se si è in buona salute.

Il menù a cui attenersi rigidamente è il seguente:

Colazione: caffè amaro (quindi vietati gli zuccheri).

Spuntino: 1 bicchierino di marsala o di porto con 80 g di parmigiano o 100 g di Emmental.

Pranzo: 150gr di carne magra cotta alla griglia (qualsiasi tipo di carne).

Merenda: 1 bicchiere di marsala o di porto con con 80 g di parmigiano o 100 g di Emmental.

Cena: 150gr di carne magra cotta alla griglia (qualsiasi tipo di carne).

Esiste anche una versione leggermente diversa e un po’ meno rigida:

Colazione: caffè amaro, 80 gr di parmigiano reggiano o grana padano.

Un’ora prima di pranzo: un bicchierino di Porto o Marsala.

Pranzo: 150gr di carne o pesce di qualsiasi tipo ad alternanza.

Un’ora prima di cena: bicchierino di Porto o Marsala.

Cena: 150gr di carne o pesce di qualsiasi tipo ad alternanza.

Come si può dedurre dal menù, sono esulati dalla dieta gli zuccheri, la frutta, i carboidrati e la verdura. In più sono vietate anche le bibite gassate e zuccherate, bisogna bere solo ed esclusivamente acqua anche fuori dai pasti.

Fonti: PourFemme.