La dieta dimagrante dell’orto si basa su un apporto extra di vitamine ed è ottima per il periodo primaverile in cui solitamente si desidera eliminare i chili accumulati durante l’inverno e donare luminosità alla pelle, in vista della bella stagione e degli abiti più scollati.

La dieta dimagrante dell’orto da 1300 calorie al giorno prevede una scorta di verdure ricche di vitamina A per proteggere pelle e occhi, vitamina C per dare vigore a tutto l’organismo e alzare le difese immunitarie, la vitamina E per stimolare il sistema nervoso e la PP per un pieno di energia.

Per far sì che tutti questi preziosi elementi svolgano la loro efficacia occorre diversificare l’alimentazione tenendo presente che tutti i cibi devono essere sempre freschi e di stagione, soprattutto quando si tratta di frutta e verdura. Ecco perché si parla di dieta dimagrante dell’orto, perché i prodotti devono essere talmente freschi da sembrare come appena raccolti.

Per mantenere intatte le proprietà di frutta e verdura occorre consumarle subito e non esporle troppo alla luce del sole, soprattutto gli ortaggi che perderebbero molta della vitamina C in essi contenuta. Per quanto riguarda la cottura sarebbe utile evitare la bollitura che trattiene i nutrienti nell’acqua, meglio quella al vapore o l’utilizzo della pentola a pressione.

Tra le verdure via libera alle insalate che sono ricche di acqua, fibre, minerali e vitamine e svolgono una funzione disintossicante per tutto l’organismo e anche per la pelle con un basso contenuto di calorie a tutto vantaggio della linea.

Le varietà di insalata sono moltissime, come ad esempio quelle più amare con cicoria e tarassaco, utili per il corretto funzionamento del fegato e per una buona digestione a quelle più rinfrescanti come la lattuga.

La caratteristica comune a tutte è comunque l’altissima percentuale di acqua e fibre che regolarizzano l’intestino e combattono la ritenzione idrica. E l’apporto calorico si aggira sulle 20 calorie per un etto, quindi bassissimo.

Nello schema settimanale della dieta dell’orto ricordate sempre di inserire la verdura sia a pranzo che a cena mentre nei due spuntini di metà mattina e metà pomeriggio si può optare per un fresco frullato di frutta alternato a un centrifugato di verdure.

A colazione cereali e yogurt o latte scremato e orzo e a pranzo o a cena un piatto di pasta o riso con un condimento leggero a base di pomodori freschi o verdure miste. Distribuire durante il giorno 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva e 2 cucchiaini di parmigiano.

Fonte: starbene