Decidere di seguire una dieta dimagrante è un impegno che si prende non solo per fini estetici ma anche per migliorare il proprio stato di salute. Per questo motivo, occorre seguire una dieta dimagrante bilanciata attraverso l’introduzione di tutti quegli elementi nutritivi che sono indispensabili per il benessere della persona.

Eliminare completamente sostanze che contengono calcio e vitamine diventa dannoso per l’organismo e, anche se si ottengono dei buoni risultati perché l’ago della bilancia scende, bisogna mettete in conto i rischi che si corrono. Questo è senza dubbio l’errore nel quale si cade con maggiore facilità quanto si segue una dieta dimagrante, perché di solito non si conoscono in maniera dettagliata le sostanze delle quali il nostro organismo non può farne almeno.

Il calcio è fondamentale per la salute delle ossa e dei denti, un elemento indispensabile per ogni età ma in maniera particolare per le donne in menopausa. Può essere assunto in una dieta dimagrante con i prodotti lattiero-caseari ma anche attraverso tutte le verdure a foglia scura. Gli alimenti di questo gruppo devono essere variati molto spesso evitando di assumere quelli maggiormente ricchi di grassi come il mascarpone e la panna.

Frutta e verdure sono sempre presenti all’interno di una dieta dimagrante, poveri di calorie ma ricchi di minerali; inoltre, è sempre preferibile consumare prodotti di stagione per mangiare qualcosa di genuino. Per le quantità occorre considerare che almeno tre volte al giorno la frutta e la verdura dovrebbe essere consumata, condita preferibilmente a crudo con olio d’oliva.

La vitamina A è un importante fonte per le funzioni immunitarie e lo sviluppo embrionale. La vitamina C è un potente antiossidante utile anche per le difese immunitarie e si trova negli agrumi, peperoni rossi e verdi, kiwi e verdura. La vitamina ed è utile per la salute degli occhi e si assume nella dieta dimagrante attraverso le mandorle. Il potassio, contenuto nelle patate, pasta, yogurt, soia permette di mantenere sana la pressione sanguigna ed evita i calcoli renali.

Noci, semi, pesce contengono magnesio, una sostanza utile per i muscoli e la funzione dei nervi. Le fibre sono consigliate nella dieta dimagrante in una quantità di 25 grammi e possono essere variate dai legumi ai semi ai cereali integrali. Ogni alimento continente determinate caratteristiche, conoscerle aiuta a stabilire un’alimentazione sana e corretta anche in relazione alle proprie esigenze.

Ciascuno deve assumere la quantità di cibo necessaria che sarà poi bruciata attraverso le attività quotidiane, per questa ragione, non può esserci un riferimento generale valido per tutti. Per assumere tutte le vitamine e le sostanze necessarie in una dieta equilibrata è indispensabile variare l’alimentazione affinché si assumano nelle quantità necessarie tutti i nutrimenti fondamentali.

Per quel che concerne i grassi da condimento, l’olio d’oliva può essere consumato giornalmente, senza eccedere nelle dosi, mentre burro, maionese e margarina è preferibile usarli limitatamente. È bene ribadire che i grassi sono presenti anche negli alimenti che comunemente ingeriamo: sono grassi saturi, come quelli della carne e possono essere seriamente pericolosi per malattie cardiocircolatorie.

Fonti: Realsimple.