La dieta dimagrante del carciofo è particolarmente indicata per chi soffre di ritenzione idrica e ha bisogno di sgonfiare il corpo dai troppi liquidi trattenuti. Questa dieta apporta circa 1100-1200 calorie al giorno e va seguita per due settimane. Accanto al programma dietetico va associata una tisana depurativa che aiuta il fegato, brucia i grassi e libera l’organismo dalle tossine.

Il carciofo è un ortaggio ricco di proprietà benefiche per la linea e per la salute come la cinarina che svolge un’attività protettiva, depurante e disintossicante per il fegato. Questa sostanza favorisce la secrezione della bile, abbassa il tasso di colesterolo e trigliceridi e stimola la diuresi. Per tutti questi motivi la dieta dimagrante del carciofo aiuta a sgonfiare la pancia e dona luminosità alla pelle.

Il carciofo è molto ricco di fibre solubili e insolubili che aiutano a sentirsi sazi e una volta arrivate nell’intestino rallentano l’assorbimento dei grassi. Questo prezioso alimento contiene poi sali minerali e vitamina c, i primi ottimi per irrobustire capelli unghie denti e ossa, la seconda mantiene alte le difese immunitarie ed è una fonte inesauribile di salute. Per assimilarla meglio occorre mangiare i carciofi crudi, tagliati sottilissimi e aggiunti in insalata di formaggio o di pesce o ancora nei carpacci.

Nella dieta dimagrante e depurativa del carciofo si utilizza la parte centrale dell’ortaggio, il cuore, che si può acquistare sia fresco che surgelato, ce ne sono anche alcune versioni già pronte da mettere direttamente in padella se si ha poco tempo per cucinare. Essendo il cuore la parte tenera del carciofo si cuoce in un attimo. Se invece si preferisce utilizzare il carciofo intero occorre togliere le foglie più esterne che sono molto dure e aumentano i tempi di cottura.

La dieta del carciofo prevede alcune regole da seguire sempre: a colazione latte parzialmente scremato e 2 fette biscottate integrali; a metà mattina uno yogurt magro; a metà pomeriggio una pera e per quanto riguarda pane e condimenti ogni giorno sono concessi 3 cucchiaini di olio d’oliva e un panino integrale. Nei due pasti principali il carciofo sarà sempre presente, si può scegliere se abbinarlo a una fresca insalata o cucinarlo in padella con gli spaghetti. Ottimo anche con la tagliata di carne e in frittata, abbinato al tonno oppure cotto con il pomodoro. Insomma è un alimento che si presta a tante fantasiose ricette senza dover rinunciare al gusto, come quella al forno che vi proponiamo.

Ingredienti: 150 grammi di cuori di carciofo, un uovo, un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva, sale e pepe nero. Preparazione: sbattere l’uovo con un pizzico di sale, una macinata di pepe nero e l’olio. Aggiungere i cuori di carciofo tagliati a rondelle sottili e mescolare bene. Foderare una piccola pirofila con carta da forno, versare il composto e coprire con un foglio di alluminio. Mettere in forno già caldo a 200 gradi per circa 10 minuti. Quando i carciofi sono pronti, lasciare riposare alcuni minuti a temperatura ambiente, poi sformare su un piatto e servire. A piacere aggiungere un’ altra spolverata di pepe.

Accanto al regime alimentare proposto si abbinerà una tisana depurativa che aiuterà a regolare colesterolo e trigliceridi. Tisana al crisantemo americano: 40 grammi di questa pianta più 30 grammi di foglie di carciofo per tisana, più 30 grammi di tè verde in foglie. Mettere un cucchiaio di miscela in una tazza da tè, coprire con acqua bollente e lasciare in infusione 15 minuti prima di filtrare e bere. Bere due tazze al giorno, mattino e pomeriggio.