Dieta e frutta, un binomio classico ma spesso al centro di molti falsi miti. Capita infatti di affrontare un regime alimentare dietetico, tagliando le calorie dei carboidrati, come pasta e pane, e credendo al contrario di poter consumare liberamente qualsiasi tipo di frutta e in qualsiasi orario della giornata.

Nulla di più sbagliato: questo è infatti uno degli errori più frequenti che si possono commettere quando ci si mette a dieta, una falsa credenza che può mettere a repentaglio i sacrifici fatti per perdere peso. La frutta infatti è un alimento prezioso sia per la salute che per ritrovare la propria silhouette ma solo ed esclusivamente se si considerano alcuni fattori e se si rispettano determinate regole.

Non tutti i frutti sono uguali e soprattutto non in qualsiasi orario della giornata la frutta può fare bene: mangiarla al momento sbagliato, infatti, può rallentare il metabolismo, causare gonfiore e persino far impennare l’ago della bilancia, vanificando ogni sforzo. Consumata a fine pasto la frutta mette l’organismo nelle condizioni  di non riuscire ad elaborare adeguatamente gli zuccheri che finiscono così per trasformarsi in adipe. E addio dieta.

Come fare allora?

In genere durante una dieta per perdere peso si consiglia di mangiare la frutta due volte al giorno e sempre lontano dai pasti e quindi a stomaco vuoto.

Un frutto può essere infatti lo spuntino ideale a metà mattina o a metà pomeriggio perché oltre ad essere un ottimo spezza-fame, aiuta a fare il pieno di vitamine e minerali e nello stesso tempo a riattivare il metabolismo, una componente fondamentale per perdere peso. In alternativa, la frutta può essere una buona scelta per la prima colazione.

Detto questo, ci sono frutti particolarmente consigliati quando si è a dieta. Eccone alcuni.

  • Frutta ricca di acqua. Mela, anguria e pesca sono frutti preziosi quando si è a dieta perché hanno poche calorie, aiutano a drenare i liquidi in eccesso e contrastano il colesterolo cattivo.
  • Frutta ricca di carboidrati. Ci sono poi alcuni frutti che hanno il potere di dare molta energia e vanno quindi consumati solo di prima mattina, a colazione. Tra questi, banana, kiwi e prugna.
  • Bacche. Lamponi, mirtilli e more, invece, sono preziosi alleati della salute, anche in regime dietetico, perché aiutano a purificare il sangue, migliorano la digestione e riducono l’appetito.
  • Frutta secca. Infine, via libera anche alla frutta secca ma solo in piccole quantità. La sua funzione? Contrasta il colesterolo cattivo ed è un’ottima fonte di vitamine e sali minerali.

Leggi anche Dieta per abbassare il colesterolo | Dieta senza istamina