La dieta dimagrante del singolo giorno è tra le più efficaci e meno stringenti da seguire. La sua particolarità risiede nel fatto che può essere seguita per un solo giorno a settimana; questo permetterà nell’arco di tempo di un anno di perdere i chili superflui senza nemmeno accorgersene.

La parola d’ordine è gradualità: attraverso la dieta dimagrante del singolo giorno si aiuterà l’organismo a stabilizzare il peso, senza fargli sentire il peso e tutte le rinunce di un programma ipocalorico. Infatti, quest'{#alimentazione} dimagrante è pensata appositamente per tutte coloro che sono allergiche a diete stringenti e non vogliono fare troppe rinunce.

Seguendo questa dieta dimagrante per un anno si avranno risultati certi; i 5 chili persi in quest’arco di tempo non peseranno affatto, perché il singolo giorno della dieta non costa mai troppa fatica e non si sta certo a digiuno.

Il day light, ossia il singolo giorno della dieta, può essere scelto a discrezione, l’importante è che una volta stabilito si continui a mantenerlo anche nelle settimane successive. Il consiglio è quello di scegliere il day light in un giorno nel quale non si hanno particolari impegni sociali, per questo è meglio evitare il week end, dove spesso le tentazioni sono dietro l’angolo.

Seguire la dieta dimagrante del singolo giorno è molto semplice ma si devono comunque rispettare delle regole. Per esempio, per quanto concerne i condimenti dei cibi non si possono usare né olio né sale, ma solo erbe, spezie, aceto e succo di limone. È poi molto importante scegliere il momento in cui pesarsi; la regola da seguire è quella di pesarsi appena sveglie nel giorno scelto della dieta, seguire la dieta, quindi ripesarsi il giorno seguente alla stessa ora. Generalmente si registra una perdita di peso di circa un chilogrammo. Attenzione però, questo dimagrimento non è affatto significativo perché è principalmente (circa l’80%) soltanto una perdita di liquidi, ma pesandosi a distanza di 6 giorni il risultato sarà sicuramente più interessante. Quindi, se la matematica non è un opinione, anche perdendo costantemente 100-200 grammi, in un anno intero formato da 52 settimane, permette un calo di peso complessivo di 5-9 chilogrammi.

Come in tutte le diete dimagranti, anche in questa, riveste molta importanza l’assunzione di molti liquidi per depurare l’organismo. Si devono bere almeno 2 litri di acqua al giorno, meglio se oligominerale. Anche le tisane non zuccherate aiuteranno a introdurre liquidi spezzando la monotonia di bere soltanto acqua. Tra le tisane più efficaci ci sono quelle di betulla e pelosella che hanno un effetto drenante, il finocchio che ha un effetto depurativo, la melissa dall’effetto rilassante e la centella che è vaso-protettiva. Durante il day light sono chiaramente vietati alcolici e bibite gassate zuccherate.

Esistono due versioni della dieta dimagrante del singolo giorno, una versione classica e una vegetariana.

La versione classica prevede una colazione con 30 grammi di pane o di fette biscottate integrali con 3 cucchiaini di marmellata o miele e uno spuntino di metà mattina e di metà pomeriggio con un frutto di stagione. A pranzo 200 grammi di verdura mista di stagione, 150 grammi di carne bianca scelta (pollo, tacchino o coniglio), oppure 250 grammi di pesce alla griglia (a scelta tra merluzzo, nasello, rombo, sogliola) o due uova sode o in camicia. La cena è come il pranzo, ma si deve scegliere un secondo diverso, quindi se a pranzo si è mangiato del pesce optare per il pollo o per le uova.

La versione vegetariana della dieta dimagrante del singolo giorno prevede la stessa colazione e gli stessi spuntini della versione classica. A pranzo 200 grammi di verdura mista, 50 grammi di legumi secchi (a scelta fra ceci, fagioli, lenticchie o piselli) bolliti e conditi a insalata. La cena è esattamente come il pranzo, si deve soltanto avere l’accortezza di alternare i legumi.

Fonte: Silhouette donna.