Quando si è dieta uno degli errori che si commettono più facilmente è quello di sottovalutare l’importanza della cena. Il pasto serale, infatti, riveste un ruolo tattico non solo per smaltire i chili di troppo ma anche per il nostro benessere, fisico e psicologico. Proprio per questo pensare di saltare la cena come scorciatoia per dimagrire più in fretta può avere effetti deleteri: così facendo, infatti, il livello di zuccheri nel sangue diminuisce e il metabolismo rallenta il consumo delle calorie, ottenendo l’effetto contrario.

Non solo, quello che mangiamo alla sera rappresenta anche una sorta di gratificazione psicologia dopo le fatiche e lo stress della giornata. Su cosa puntare allora per evitare il digiuno ma allo stesso tempo limitare le calorie?

Le alternative sono diverse, anche se la regola fondamentale resta quella di non sovraccaricare l’organismo per non interferire con il riposo notturno.

Ecco allora qualche consiglio per un pasto serale bilanciato e light.

  • Verdure, mon amour. Va da sé che l’alternativa migliore alla sera è costituita dalle verdure. Largo allora a un passato di verdura, una minestra o anche una vellutata con l’aggiunta di pochissimo sale e magari insaporita con qualche spezia. In linea generale gli unici ortaggi da evitare sono le patate che possono far impennare l’ago della bilancia. Anche una zuppa di legumi può essere un piatto sano e gustoso da consumare a cena.
  • Proteine. In generale si sconsiglia alla sera l’assunzione di carboidrati: meglio infatti puntare sulle proteine derivanti da carne bianca, pesce ma anche uova e formaggi leggeri.
  • La cottura. Naturalmente è importante anche prediligere alcuni tipi di cottura rispetto ad altri: si raccomanda, per esempio, la cottura al vapore per le verdure, poiché bolliti molto ortaggi perdono le loro proprietà nutrizionali. Per le uova, invece, meglio la versione alla coque o sode così da non aggiungere troppi condimenti. Per il pesce, invece, largo alla cottura al forno o al cartoccio per conservare il gusto ma non aumentare l’apporto calorico.

Leggi anche Dieta personalizzata: come crearla | Dieta: le regole da seguire prima di iniziare