Una dieta dimagrante in menopausa può a volte essere necessaria per perdere i chili di troppo durante questa fase di passaggio della vita, ma proprio perché si tratta di un periodo di cambiamenti non può essere uguale alla dieta di altri momenti della vita.

Naturalmente bisogna tenere conto di diversi aspetti, si potrebbe seguire una dieta mediterranea ma anche una dieta vegana, se vuole applicare un regime alimentare cruelty free, tuttavia ci sono dei consigli e delle indicazioni comuni da seguire che possono essere utili in tutti i casi di dieta dimagrante in menopausa.

Del resto, l’aumento di peso e la difficoltà di perdere i chili di troppo sono tra le preoccupazioni più diffuse tra le donne che si avvicinano o affrontano questo momento.

Un recente studio ha esaminato le abitudini alimentari di 419 donne in menopausa e post-menopausa in sovrappeso: alcune di esse sono state incoraggiate a cambiare stile di vita, altre hanno avuto dai medici solo i consigli generali. Dopo quattro anni, il 57 per cento delle donne in postmenopausa che avevano cambiato stile di vita ha perso almeno 5 chili, rispetto al 29 per cento delle donne che avevano avuto solo le indicazioni sanitarie classiche.

Quali sono, allora, i cambiamenti per dimagrire durante la menopausa e dopo la menopausa e per evitare l’aumento di peso? Ecco i consigli pratici da seguire, sempre sotto controllo del medico.

  • Mangiare più frutta e verdura fresca di stagione. Alla base di un’alimentazione sana c’è il consumo di frutta e verdura fresca di stagione, da portare in tavola almeno in 5 porzioni al giorno. Mentre la frutta si può scegliere per esempio come snack spezza fame tra un pasto e l’altro, a metà mattina o metà pomeriggio, la verdura va consumata a pranzo e a cena cruda o cotta (ma sedano, carote, finocchi sono anche spuntini perfetti), variando il più possibile e prediligendo cotture semplici come quella al vapore o alla griglia, con l’aggiunta di qualche goccia di olio extravergine d’oliva.
  • Aumentare il consumo di cibi ricchi di fibre. I cibi ricchi di fibre naturali non solo regalano un senso di sazietà utile quando si è a dieta, ma migliorano digestione e funzioni intestinali ripristinando un corretto equilibrio. Per questo bisogna farne il pieno, grazie anche alla scelta di pasta e pane integrali.
  • Limitare il consumo di carne rossa e formaggi. I grassi di origine animale andrebbero limitati, meglio preferire carne bianca, formaggi magri, uova e fonti di proteine alternative come i legumi e la soia.
  • Eliminare dolci e bevande gassate. I dolci industriali e di pasticceria e le bibite gassate vanno eliminati. Se il desiderio di dolce è duro a morire, si può cedere con un quadratino di cioccolata fondente almeno al 70% o con un dolce vegano. Per la voglia di bibite dissetanti, provate con le tante tisane da gustare anche fredde o con acqua e lime.
  • Bere molta acqua. A proposito di acqua, una corretta idratazione non può mancare per contrastare la ritenzione, migliorare la digestione e la circolazione. Cercate di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.
  • Fare esercizio fisico quotidiano. L’esercizio fisico quotidiano è fondamentale per dimagrire in menopausa, in quanto riattiva il metabolismo che tende con l’età a rallentare. L’ideale sarebbe un allenamento di mezz’ora al giorno, che alterni corsa a passeggiata, aggiungendo due o tre volte a settimana esercizi con i pesi per ritrovare il tono muscolare. In alternativa, provate ad allenarvi almeno un giorno sì e uno no. Trovare una partner con le stesse esigenze può essere utile per darvi manforte e motivazione a vicenda.
  • Dormire di più e meglio. Dormire almeno 7-8 ore al giorno, secondo diversi recenti studi, aiuta a perdere peso: cercate dunque di rendere regolare e sereno il vostro sonno.
  • Parlare con un nutrizionista. Se i chili da perdere sono molti o vedete che i risultati tardano ad arrivare, meglio rivolgersi a un medico nutrizionista specializzato, che saprà capire gli errori che fate e consigliare una dieta personalizzata, la più indicata per voi per perdere i chili di troppo.