Anche nella dieta dimagrante la colazione deve essere abbondante. Non appena si sceglie di perdere peso, molti fanno l’errore di saltare la colazione: nel pasto mattutino, infatti, di solito si tende a mangiare alimenti calorici o molto zuccherati: brioche, zucchero, latte intero e cereali in scatola contengono sin troppe calorie.

Tuttavia, non si può saltare la colazione a piè pari o bere solo una tazza di caffè, anche se si sta seguendo una particolare dieta dimagrante: la colazione, invece, deve essere abbondante, deve prevedere i cibi giusti, deve fornire il 20% delle calorie giornaliere e deve saziare in maniera adeguata.

Pertanto, la colazione è irrinunciabile e a essa bisogna prestare la massima attenzione. Non fare colazione, significa, poi, fare uno spuntino a metà mattina con qualche snack ipercalorico o mangiare troppo a pranzo: si sa, un pranzo esageratamente abbondante, oltre che a essere deleterio per la linea, appesantirà il fisico e la mente che non riusciranno a seguire in maniera adeguata le attività pomeridiane.

Cosa non mangiare a colazione? In primo luogo, bisognerebbe evitare di consumare il classico cornetto. Si tratta di un alimento carico di zuccheri e, soprattutto, di grassi vegetali idrogenati. Se sulla confezione compare la scritta “grassi vegetali idrogenati”, allora bisogna evitare di procedere con l’acquisto. I grassi idrogenati, a lungo andare, possono innalzare il colesterolo e condurre a problemi di tipo cardiovascolare.

Allo stesso modo, sono sconsigliate fette biscottate e biscotti: sono alimenti ipercalorici che, però, tendono a saziare molto poco. Inoltre, i cibi ad alto contenuto di zuccheri sono un’immediata sveglia per il cervello, ma tale sveglia dura ben poco e, subito, dopo, l’effetto degli zuccheri porterà a fame e pesantezza.

I cereali vanno consumati, ma non quelli in scatola farciti di cioccolato, zucchero e frutta. I cereali sono fondamentali, ma solo se comprati sfusi e puri: si possono acquistare sacchetti di farro, avena o orzo che rilasceranno la giusta quantità di zucchero e nutrienti in modo lento e adeguato. In questo modo non si avvertirà il classico e incolmabile buco allo stomaco.

I cereali possono essere accompagnati alla frutta fresca e a quella secca – quest’ultima aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo. Tra le bevande, si consigliano succhi di frutta che non abbiano zuccheri aggiunti e che abbiano il 100% di frutta; il tè; il latte magro. A queste bevande si può associare una tazzina di caffè, qualora se ne senta il bisogno. Può essere utile mangiare uno yogurt bianco magro.

Ovviamente, in qualsiasi tipo di dieta dimagrante è opportuno svolgere adeguata attività fisica.