Morale e dieta dimagrante: quale correlazione? Quando si segue un regime alimentare ipocalorico, è assolutamente necessario cercare di mantenere il morale alto, in qualunque modo. Un atteggiamento positivo e ottimista aiuterà infatti a vivere meglio e a perdere peso più facilmente e più serenamente.

Posto che una dieta troppo restrittiva può buttare a terra il morale, con conseguenze negative non solo sull’umore ma anche e soprattutto per quanto riguarda la perdita di peso, bisognerebbe cercare di aiutarsi psicologicamente ed esistono vari trucchetti per farlo.

=> SCOPRI come la dieta dimagrante sia più facile con un sostegno

Cerchiamo di non cadere in depressione quando siamo a dieta: certo, la voglia di lasciarsi dare a frequenti strappi alla regola sarà tanta, ma è bene distrarsi svolgendo qualche attività. Qualche cioccolatino ogni tanto è concesso, senza esagerare. Non preoccupiamoci se per una settimana la bilancia non mostrerà alcun calo del peso, perché non è sicuramente l’unica “misura” del successo del nostro regime dimagrante.

Aiutiamoci distraendoci, svolgendo quelle attività che più ci piacciono: leggiamo un bel libro comodamente sedute sulla poltrona con una tisana calda a farci compagnia, usciamo all’aria aperta per una sana camminata veloce, andiamo in palestra, al cinema e cerchiamo di stare in compagnia delle persone a noi più care. Tutte attività che ci faranno sentire meno eventuali morsi della fame e che aiuteranno a mantenere alto il nostro umore.

=> SCOPRI quali tisane ti fanno dimagrire

Possiamo poi stare anche attente a tavola: inseriamo nel nostro menu dimagrante quei cibi che notoriamente migliorano l’umore, ovvero quelli contenenti una sostanza chiamata triptofano. Sono ad esempio latte, yogurt, formaggi, uova, carni molto digeribili – coniglio e agnello – frutta secca e cioccolato. Non abbuffatevi di questi alimenti ma se vi sentite stanche e di cattivo umore, potranno esservi d’aiuto.