La dieta dimagrante non dovrebbe essere vista come un regime di ristrettezze, ma come una correzione alle proprie abitudini alimentari da seguire costantemente. Per iniziare ad accostarsi a un cambiamento si può iniziare gradualmente, con una prima settimana dedicata ad abituarsi a nuovi sapori e quantità. Vediamo un esempio di come organizzare i primi 7 giorni di dieta, senza dimenticare però che una corretta alimentazione, e quindi anche una buona dieta dimagrante, deve essere sempre supportata dall’esercizio fisico, per permettere al corpo di bruciare i grassi in eccesso ma anche di mantenersi tonici e in forma.

Nel primo giorno di dieta dimagrante, la frutta è d’obbligo: scegliete quella di stagione e mangiatene fino a sazietà. Nel caso in cui nel vostro negozio di fiducia non troviate ciò che cercate, i succhi di frutta possono rappresentare un buon sostituto. L’acqua è un altro elemento fondamentale che non deve assolutamente mancare, bisogna bere almeno due litri d’acqua al giorno. Un’abitudine che aiuta anche a ottenere una pelle dall’aspetto sano e luminoso. Escludete come frutta la banana, mentre non datevi limitazioni per tutto il resto.

Il secondo giorno di dieta è dedicato alle verdure, crude o cotte non è importante, escludete in questo caso le patate. Il terzo giorno frutta e verdura possono essere mangiate assieme e potete inserire le patate. Nel quarto giorno della dieta dimagrante in questione è necessario mangiare insalata, 3 bicchieri di latte e frutta mista.

Il quinto giorno s’introduce anche il riso. Il sesto giorno al riso si aggiungono le verdure e l’ultimo giorno si può mangiare anche la frutta. È una dieta dimagrante che in sette giorni permette di bruciare grassi ma, lo ricordiamo, un programma dimagrante deve essere accompagnato da un corretto esercizio fisico eseguito in base all’età e alla propria corporatura. Non serve eccedere con gli sforzi perché è importante imparare gradualmente a ridurre la quantità di cibo per poi non riacquistare facilmente i chili persi.

È importante, per questo motivo, imparare ad avere uno stile di vita diverso che consenta di sentirsi meglio e in salute. Frutta e verdura sono sempre consigliate nella dieta dimagrante per una quantità di almeno tre porzioni giornaliere e soprattutto non dimenticate di bere molto. L’acqua aiuta a purificarsi e a idratare, è fondamentale per il nostro organismo soprattutto perché noi siamo formati in maggior parte da acqua.

In questi sette giorni si possono ottenere buoni risultati ma occorre poi proseguire con un’alimentazione bilanciata per poterli mantenere. La dieta dimagrante serve a perdere peso ma per rassodare i tessuti c’è bisogno dell’esercizio fisico, per questo motivo le due cose devono sempre procedere di pari passo.

Per dimagrire è fondamentale avere determinazione e volontà, occorre crederci e desiderare davvero di sentirsi meglio non solo esteticamente ma anche in termini di salute perché, come ben si sa, il sovrappeso è responsabile di tanti disturbi fisici.

Fonte: we women today.