La dieta Dukan, ideata da Pierre Dukan, è un regime alimentare tipicamente iperproteico che permette di dimagrire molti chili e piuttosto velocemente. C’è chi la acclama e chi la critica fortemente, perché fa perdere molto peso ma a lungo può avere conseguenze negative per la salute: vediamo come funziona e come mai ha avuto questo grande successo in tutto il mondo, tanto da esser stata abbracciata anche da alcune star, come Kate Middleton.

La dieta iperproteica di Dukan consiste in quattro fasi e promette un dimagrimento permanente, ovvero che perdurerà nel tempo. Premesso che si dovrebbe bere moltissima acqua per aiutare il lavoro dei reni, prevede appunto:

  • una fase di attacco, ovvero la prima fase che dura dai 3 ai 10 giorni a seconda del peso che si desidera perdere. Durante questa fase, è possibile mangiare solo ed esclusivamente alimenti altamente proteici, senza restrizioni sulla quantità né sugli orari e limitazioni. I cibi ammessi sono uova, carne bianca, carne rossa, pollame, prosciutto privo di grassi, pesci, crostacei e latte magro.
  • La seconda fase è definita fase di crociera e, agli alimenti precedentemente ammessi, potranno esser aggiunti alcuni tipi di verdure e legumi tra cui fagioli, insalate, pomodori, funghi, cavoli, spinaci, porri, asparagi, cetrioli e ravanelli.
  • La fase di consolidamento rappresenta il terzo passo della dieta Dukan e ha l’obiettivo di evitare di far riprendere i chili che chi la segue avrà già perso. Due volte a settimana sarà possibile aggiungere amidi e frutta, e per due pasti a settimana sarà possibile mangiare (con moderazione) un po’ tutto, anche quei cibi in precedenza vietati. Dovrà durare un numero di giorni pari al peso perso, moltiplicati per 10.
  • Infine, la fase di stabilizzazione, l’ultima e quella che dovrà durare per tutta la vita. Si potrà mangiare tutto con moderazione e una volta a settimana consumare solamente alimenti proteici, ovvero quelli ammessi durante la prima fase.

Un altro consiglio utile è quello di cercare di variare la propria alimentazione quotidiana introducendo eventualmente diversi tipi di carne e pesce ad ogni pasto. Ad esempio, il lunedì a colazione potreste mangiare del prosciutto sgrassato, a pranzo pesce a volontà e a cena del pollo + tacchino. Il martedì, a colazione uova, a pranzo della carne rossa e a cena delle bistecche alla griglia, a piacere. E via dicendo.

Dimagrire in fretta e senza troppi sacrifici sono le promesse della dieta Dukan, praticamente il sogno di tutti: bisogna però prestare attenzione a non eseguirla per troppo tempo (e comunque sempre dietro il parere di un medico) altrimenti affaticherà i reni e provocherà danni a lungo termine.

Foto: Knife and fork wrapped in tape measure on blue background – Shutterstock