È sicuramente tra i regimi più seguiti ma anche più discussi di sempre: parliamo della dieta Dukan. Ideata da Pierre Dukan, si basa su un’alimentazione iperproteica considerata da molti assolutamente sbilanciata poiché elimina quasi completamente i carboidrati e riduce, in alcune fasi, anche la frutta e la verdura.

Tuttavia, seppur molto controversa, la dieta Dukan è ancora oggi tra le più seguite perché di fatto non impone drastiche restrizioni caloriche e si basa su alimenti semplici e facilmente reperibili.

Come funziona

La dieta Dukan prevede quattro fasi distinte, ognuna delle quali caratterizzate da uno schema alimentare particolare.

  1. Fase di attacco. È la più importante e quella che consente a tutti di perdere molto peso in poco tempo. Va seguita dai 3 ai 10 giorni a seconda di quanti chili è necessario perdere. Di fatto si tratta di assumere solo proteine, senza l’aggiunta di olio ma condite solo con limone, sale, spezie o erbe aromatiche. Banditi anche gli zuccheri. Non sono in alcun modo previste porzioni di frutta e verdura, che andrebbero compensate con l’assunzione di complessi multivitaminici. Inoltre si raccomanda di mangiare un cucchiaio e mezzo di crusca d’avena per compensare la carenza di fibre.
  2. Fase di mantenimento. Anche in questa seconda fase non sono contemplati i carboidrati ma vengono però introdotte le verdure, anche se non tutti i giorni. I cucchiai di crusca d’avena da assumere diventano 2 e lo schema va proseguito fino al raggiungimento del peso forma, variabile da persona a persona.
  3. Fase di consolidamento. In questa fase vengono introdotti, anche se in modo molto limitato i carboidrati. Sarà possibile mangiare due fette di pane integrale al giorno mentre pasta e riso integrali restano circoscritti a una volta alla settimana. È possibile mangiare un frutto al giorno, escludendo però banane e ciliegie. I cucchiai di crusca d’avena diventano 3. Anche questa fase ha una durata variabile che si può ottenere con un semplice calcolo. Moltiplicando i kg persi per 10 si ottiene infatti il numero di giorni in cui si dovrà seguire lo schema indicato.
  4. Fase di stabilizzazione. Infine è possibile tornare all’alimentazione consueta ma sempre tenendo presente due regole fondamentali: mangiare solo proteine un giorno alla settimana e continuare ad assumere 3 cucchiai di crusca d’avena al giorno.

La dieta, divulgata attraverso i libri scritti da Pierre Dukan, ha avuto un grande successo, anche perché ha permesso a molte persone di seguirla senza troppi sforzi. Tuttavia, prima di sottoporsi a un regime di questo tipo, che può sovraccaricare in modo serio fegato e reni, è sempre bene consultare il parere del medico.

Leggi anche La dieta del supermetabolismo  | La dieta Juice Plus