La dieta Dukan come tutti sanno si compone di varie fasi, una prima di attacco in cui il regime è strettamente proteico e una di crociera che va seguita fino al raggiungimento del peso ideale. In questo periodo si dovrebbe perdere circa 1 chilo e mezzo a settimana e l’alimentazione prevede l’integrazione a giorni alterni delle verdure.

La fase di crociera della dieta Dukan prevede quindi a giorni alterni proteine e proteine più verdure a scelta tra pomodori, radicchio, indivia, funghi, bieta, bietole, cicoria, cetrioli, radicchio, spinaci, asparagi, porri, fagiolini, cavoli, sedano, finocchi, insalate tutte, melanzane, zucchine, peperoni, mentre da evitare sono le patate, i legumi, piselli, carciofi e qualsiasi tipo di frutta, carboidrati e condimenti grassi.

Si può scegliere se fare un giorno di sole proteine e 1 giorno di proteine pure + verdure, oppure 5 giorni di proteine pure e 5 giorni di proteine pure + verdure. Le verdure, come per gli alimenti della fase precedente possono essere cotte in qualsiasi modo oppure consumate crude.

Le regole fisse sono: bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno, mangiare 1 cucchiaio e mezzo di crusca d’avena, camminare almeno 20 minuti ogni giorno e non saltare mai i pasti. Ecco un menu tipo per la fase crociera: a colazione uno yogurt o formaggio magro con 1 cucchiaio e mezzo di crusca oppure 1 budino con latte parzialmente scremato.

A metà mattina uno yogurt magro e a pranzo a scelta uno degli alimenti proteici tra: pollo, coniglio, tacchino, prosciutto magro, manzo, vitello, fegato di pollo, pesce (non in scatola), molluschi e crostacei, uova (fino a due al giorno), prodotti lattiero-caseari con basso contenuto di grassi, più a fasi alterne le verdure condite con solo limone, sale, pepe, aceto balsamico o senape.

Al pomeriggio ancora uno spuntino a base di yogurt magro e a cena di nuovo gli alimenti proteici cercando di variare rispetto a quelli consumati a pranzo, più a giorni alterni le verdure sopra indicate con i consueti condimenti.

Le carni vanno consumate sempre senza pelle e senza grasso e cotte preferibilmente alla griglia così come il pesce. La fase di crociera va seguita fino al raggiungimento del peso desiderato, per poi terminare con la fase di consolidamento dei risultati ottenuti.