Chiunque abbia mai fatto una dieta sa quanto sono importanti determinati cibi per combattere la fame e raggiungere il proprio peso forma. Che la vostra sia una vera e propria dieta dimagrante per perdere i chili di troppo o un’alimentazione sana che consenta di disintossicarsi e gonfiarsi, gli alimenti che riducono il senso di fame – e saziano prima e di più – sono degli alleati preziosi.

Permettono di “riempirsi” più in fretta durante i pasti da una parte, e dall’altra consentono di placare i morsi della fame quando si è ancora lontani da pranzo e cena, grazie agli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio.

Quali sono, allora, i cibi sazianti da inserire nella dieta? Si tratta in generale di spezza-fame ricchi di fibre o dalla sostanza spugnosa e che quindi tende a dilatarsi nello stomaco assorbendo acqua.

Ecco un elenco di 10 alimenti che non devono mancare nel frigorifero o in dispensa per chi vuole ridurre il senso di fame.

Leggi anche 7 snack golosi con poche calorie

  1. Fagioli neri. Un pasto ad alto contenuto di proteine provenienti dai legumi, in particolare da fagioli neri, sazia maggiormente e più a lungo rispetto a un pasto con la stessa quantità di proteine ma di origine animale. Merito degli altissimi livelli di fibra alimentare, che agiscono rallentando la digestione e migliorando il controllo dello zucchero nel sangue.
  2. Pane di segale. Il pane di segale, e in generale un prodotto di farine integrali e non raffinate, pasta compresa, è ricco di fibre che regalano grande senso di sazietà.
  3. Salmone. Il salmone è ideale per combattere la fame: è ricco di fibre, di proteine e di Omega 3, che può aumentare i livelli di peptide YY, un ormone nell’intestino che lavora per ridurre l’appetito.
  4. Semi di chia. I semi di chia hanno la capacità di assorbire acqua fino a 12 volte il loro peso e sono ricchi di Omega 3.
  5. Spinaci. Gli spinaci sono ricchi di tilacoidi, una struttura all’interno delle cellule vegetali che promuove il rilascio degli “ormoni della sazietà”.
  6. Mandorle. Omega 3, proteine e fibre rendono le mandorle – ma anche le noci – lo snack perfetto durante la dieta. La quantità da dosare? Una manciata.
  7. Fiocchi d’avena. Perfetti per la colazione, meglio se con latte di riso o di soia, contengono fibra solubile, proteine, fosforo, potassio, selenio, manganese e ferro, abbassano il colesterolo e diminuiscono il rischio di malattie cardiache.
  8. Pere. Se una mela al giorno toglie il medico di torno, sono sicuramente le pere a togliere la fame, grazie a una quantità maggiore rispetto agli altri frutti di pectina, una fibra idrofila.
  9. Cavoletti di Bruxelles. Non sono cibo anti-cancro per eccellenza: i cavoletti di Bruxelles saziano a lungo grazie alle fibre idrofile contenute.
  10. Arance. Le arance intere (non le spremute) sono piene di fibre idrofile e in particolare di pectina che spegne la fame.

Leggi anche: 7 regole per non sgarrare la dieta | Cosa mangiare a colazione quando si è a dieta