Dieta e pausa pranzo, un binomio non sempre perfetto a causa dei tempi ridotti che ci si concede per questo momento della giornata che interrompe le attività lavorative ma che purtroppo spesso viene vissuto con stress e trascuratezza. Un errore da non commettere perché invece il pranzo è molto importante per l’organismo e dovrebbe essere affrontato con tutta la calma che merita e garantire il giusto rifornimento di calorie e nutrienti per affrontare il resto della giornata.

Una corretta dieta alimentare prevede che al pranzo sia dato lo spazio corretto per evitare disturbi e squilibri in quanto, come spiegano i nutrizionisti, costituisce il momento centrale del ciclo fame-sazietà e deve essere regolato e costante così come si dovrebbe fare con il ciclo sonno-veglia. Il primo errore da evitare è quello di saltare il pasto o sostituirlo con un frutto o uno snack in quanto in questo modo non si garantisce il giusto apporto calorico e nel pomeriggio si potrebbe soffrire di cali di attenzione e ritrovarsi alla sera affamate.

Ancora più sbagliato è mangiare di fretta o davanti al computer o in piedi al bancone di un bar. Invece di scegliere panini e tramezzini che contengono grassi e calorie è preferibile optare per i piatti tipici della dieta mediterranea, come un primo di pasta al pomodoro o con le verdure e un’insalata o una macedonia. Fortunatamente oggi quasi tutti i bar propongono una zona tavola calda dove scegliere tra piatti cucinati al momento.

C’è poi chi usa portarsi il pranzo da casa e anche qui occorre seguire le stesse regole. Va bene anche un panino purché sia preparato con ingredienti salutari e nutrienti come ad esempio verdure, prosciutto crudo, pomodori e mozzarella o tacchino e insalata. Alternare con un piatto caldo come un primo di pasta o riso con verdure o ancora un’insalata con petto di pollo o pesce accompagnata da pane meglio se integrale.

Infine valgono le buone regole da seguire sempre come quella di concedersi almeno un quarto d’ora per pasto, masticare lentamente e possibilmente concentrarsi su ciò che si sta mangiando e non fare altre attività contemporaneamente come quella di leggere, guardare il PC o il telefonino. In questo modo ne trarrà beneficio la digestione e la linea.