La dieta più adatta per abbassare il livello di trigliceridi nel sangue come deve essere composta? Per prima cosa occorre eliminare l’alcol e lo zucchero in quanto apportando calorie in eccesso vengono trasformati dall’organismo in grassi.

Una dieta corretta può aiutare a ridurre i grassi nel sangue, i trigliceridi appunto, limitando o addirittura eliminando alimenti come: zucchero, miele, melassa, marmellate, gelatine, caramelle, torte, dolci, biscotti, ciambelle, gelati, yogurt dolci e marmellata zuccherata, barrette energetiche.

=>LEGGI anche come abbassare il colesterolo?

Gli alcolici andrebbero banditi mentre occorre ridurre drasticamente il consumo di carne rossa, i fritti e tutte le cotture troppo elaborate preferendo quelle al vapore o alla griglia. Ci sono poi degli alimenti che possono essere considerati amici nella lotta ai trigliceridi ovvero alcune bevande come succo di frutta fresca, caffè nero, tè senza zucchero (o alle erbe), cibi senza sale, cacao magro non grasso e soprattutto tanta acqua.

Tra i cibi da preferire c’è sicuramente il pesce ad eccezione dei frutti di mare che possono essere consumati solo una volta alla settimana. Tra la carne scegliere quelle magre come pollo, tacchino, vitello e tagli di carni bovine non grasse. Preferire sempre la cottura alla griglia mentre le uova possono essere mangiate al massimo 2 volte in una settimana.

Le verdure possono essere consumate senza limiti e cotte a vapore; scegliere tra fagiolini, scarola, cavolfiore, broccoli e sedano. Anche la frutta trova un posto d’onore nella dieta per abbassare i trigliceridi, la quantità consigliata è di tre porzioni di frutta fresca ogni giorno tra cui almeno un agrume.

Per quanto riguarda i cereali via libera a riso e pasta di grano duro cucinati senza burro e abbinati a piselli o fagioli secchi. Limitare l’uso del pane soprattutto quello raffinato così come le patate e le paste ripiene e all’uovo.

=>LEGGI la dieta dimagrante con i cibi anti-glicemici, come farla?

Tra i dessert sono permessi tutti i sorbetti senza zucchero e il budino preparato con latte scremato. Tutti i prodotti lattiero caseari come formaggio e yogurt devono essere a basso contenuto di grassi e il latte scremato in polvere.

Infine ecco qualche indicazione sui condimenti: evitare burro e margarina e preferire l’olio di semi o extravergine di oliva in modiche quantità. Si possono utilizzare invece senza limitazioni le spezie e le essenze aromatiche così come l’aceto, la senape, la salsa Worcestershire e la salsa di soia.

Fonte: alimentazione-salute.