È arrivato il momento di mettere i maglioni nell’armadio e festeggiare l’arrivo della primavera; aprite il frigorifero e iniziate a viziare il vostro corpo con tutti gli ingredienti adatti a una giornata di sole, ma state attenti alle scottature: il sole primaverile è già molto intenso ed esporre il proprio corpo ai raggi solari, senza adeguata preparazione, può essere pericoloso. Riempite quindi il vostro carrello della spesa con legumi, verdura e un po’ di gelato, meglio se a base di frutta, e le premature temperature estive vi sembreranno solo un ricordo.

Viziatevi anche con del pesce fresco e buoni formaggi: mozzarella, crescenza e stracchino sono l’ideale per affrontare le temperature stagionali, ma fate attenzione a non relegare completamente “nell’armadio”, oltre i maglioni invernali, la vostra dieta precedente. Secondo il professore Giorgio Calabrese, infatti non è ancora arrivato il periodo giusto per dire addio a zuppe e minestre: la temperatura, anche se estiva, potrebbe cambiare facilmente, il segreto è servire in tavola le passate più fredde, asciutte e senza esagerare con il condimento.

Galleria di immagini: Cibi per abbronzarsi

Apportano più liquidi e sono maggiormente in linea con una primavera “pazza”, che potrebbe serbare ancora qualche sorpresa

spiega Calabrese. Non è quindi il momento di rivoluzionare le vostre abitudini alimentari con piatti esclusivamente estivi, ma ricordate di bere sempre molta acqua, sino dalle prime ore del mattino: cercate di bere almeno 2 litri al giorno, spremute fresche, e integratori di sali minerali in caso di eccessiva sudorazione. Da evitare invece alcolici e bibite gassate.

E per tutti quelli che si stanno già preparando alla fatidica “prova costume” questo tipo di dieta permette anche di diminuire il peso corporeo, merito delle numerose fibre che causano l’eliminazione di zuccheri e grassi dal nostro organismo, e inoltre la dieta permette di abbronzarsi più facilmente. Ricordatevi dunque di assumere molta vitamina A, stimola la formazione di melanina e rigenera la pelle, e di riempire la vostra cucina di carote, pomodori, prezzemolo e melone; non dimenticate poi la vitamina E, presente nell’olio extravergine d’oliva, molto importante per ritardare il processo di invecchiamento, e infine cercate di prendere quotidianamente molta vitamina C con peperoni, ribes, broccoli, Kiwi e tante arancie.

Infine evitate di imbandire eccessivamente la tavola e concentrate il cibo in 4-5 piccoli pasti al giorno, le abbuffate sono vietate! Per almeno due volte a settimana inoltre è consigliato assumere della Vitamina D, presente nel pesce, essenziale per la tintarella estiva. Ora non vi resta che attendere l’occasione ideale per abbronzarvi sulla spiaggia.