Una dieta per sgonfiare la pancia velocemente è proprio quello che occorre quando si ci sente gonfie e si vuole eliminare questo piccolo ma fastidioso problema che rischia di ripercuotersi anche sull’estetica, facendo avvertire la propria figura in evidente sovrappeso quando in realtà non sarebbe proprio così.

Se sono stati accumulati liquidi a livello addominale, se si sono consumati cibi che fermentano nello stomaco e favoriscono la sensazione di gonfiore, il modo migliore per intervenire in tempi più brevi possibile è quello di seguire appunto una dieta per sgonfiare la pancia velocemente. Non per dimagrire, quindi, perché in questo caso non si parla di peso in eccesso ma di gonfiore da eliminare.

Dieta per sgonfiare la pancia velocemente: consigli preliminari

Prima di iniziare a definire che tipo di dieta si possa seguire per sgonfiare la pancia, occorre premettere che vi sono alcuni comportamenti da evitare per estirpare il problema alla radice. Se il gonfiore addominale non è provocato dall’assunzione di farmaci o da stati patologici, può essere in genere associato ad errate abitudini. Quali? La sedentarietà, ad esempio, che favorisce l’accumulo di liquidi, la ritenzione idrica e quindi anche il gonfiore alla pancia. Ma anche la scarsa assunzione di liquidi – acqua in particolare – potrebbe portare al gonfiore addominale, così come il consumo di cibi che tendono a fermentare nello stomaco oppure il mangiare troppo in fretta, senza masticare gli alimenti in modo adeguato.

Dieta per sgonfiare la pancia velocemente: cosa mangiare

Per avere di nuovo una pancia piatta e dire addio al gonfiore addominale è dunque strettamente necessario iniziare a mutare le proprie abitudini. Correggere i cattivi comportamenti appena elencati potrebbe essere di sicuro un ottimo primo passo per cominciare ma a tutto questo bisogna affiancare un regime dietetico che possa essere concretamente di aiuto.

Le regole base sono anzitutto quelle di effettuare regolare attività fisica e di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. A colazione si può favorire il consumo di tè verde (noto come ottima soluzione contro la ritenzione ma attenzione a non esagerare) ed evitare alimenti troppo zuccherosi. Biscotti secchi e cereali integrali sono cibi perfetti per partire alla grande.

La frutta andrebbe invece consumata lontana dai pasti. Via dunque a spuntini di metà mattina oppure di primo pomeriggio a base di questi preziosi alimenti. Consumati durante queste fasce orarie giornaliere consentirebbe infatti di sfruttare in pieno le loro qualità sgonfianti.

Al bando cibi troppo grassi, elaborati, farinacei o zuccherosi, spazio alle verdure (in particolare il finocchio, che ha grandi proprietà sgonfianti), all’orzo, al kamut, al riso integrale, al pesce e alla carne bianca magra. Per aiutare la pancia a sgonfiarsi si possono provare anche gli infusi: tra i più efficaci quelli a base di semi di finocchio, di menta piperita oppure di liquirizia.