L’abito, gli invitati, gli anelli, e poi cosa ancora? Ma si, certo, perdere un paio di chili prima del fatidico si. Ecco la lista di priorità della maggior parte delle future spose, che ritengono praticamente indispensabile mettersi a dieta prima delle nozze.

Secondo uno studio della Cornell University, la percentuale di donne che decide di fare una dieta in vista del matrimonio è pari al 70%, tuttavia è impensabile che tutte le sposine che rientrano nel gruppo abbiano effettivamente problemi di peso.

Galleria di immagini: Sposarsi in rosso

Quali sono i motivi, invece? Sembra che sia una tendenza in uso già dal secolo scorso, e che abbia coinvolto la stessa Regina Vittoria nel 1840, ansiosa di essere in forma smagliante per il giorno del si. Stando a quanto afferma una nota wedding planner inglese, Lisa Calgary Hanslip, la maggior parte delle sue clienti è più magra ogni volta che si presenta nel suo ufficio.

“Ho avuto una sposa che ha lasciato il suo impiego in modo che potesse lavorare con un allenatore ogni giorno”.

Certo questa è senza dubbio una situazione limite, ma sembra che moltissime future spose abbiano l’abitudine non solo di fare sport o saltare i pasti, ma anche di prendere pillole dimagranti nelle settimane precedenti le nozze.

Lo scopo è anche quello di guadagnare una taglia in meno, anche perché spesso e volentieri le giovani donne in procinto di andare all’altare scelgono un abito più stretto del necessario, o magari sono attratte dai tagli sinuosi e aderenti che non cadono bene su rotolini di grasso e maniglie dell’amore.

In certi casi, tuttavia, questa fretta di perdere peso e ritrovare una pancia piatta il giorno del si ha portato a misure veramente estreme. Il VancouverSun, ad esempio, cita il caso di una donna che ha abusato un po’ troppo di lassativi la sera prima delle nozze, comportamento che ha causato ben altri problemi di qualche chiletto in più…