Perdere peso in poco tempo non è impossibile, come non lo è neppure restare in linea una volta finita la dieta. È fondamentale capire che dimagrire non vuol dire smettere di mangiare, ma al contrario, a maggior ragione se si vogliono ottenere risultati visibili e permanenti, di assumere discrete quantità di alimenti sani che ci permettono di ritrovare l’armonia dell’intero organismo. Le regole fondamentali da seguire sono tre e riguardano la colazione, gli spuntini di metà mattinata e pomeriggio, e un toccasana obbligatorio prima di andare a letto.

Per quanto riguarda la prima colazione, appena svegliati non ci si deve fare mancare una tazza di tè verde, accompagnata da una banana e da cornflakes senza zucchero e possibilmente biologici. Per coloro che non possono fare a meno del caffè, anche se sarebbe meglio evitare, è consentito aggiungere una tazzina di quest’ultimo con pochissimo zucchero di canna.

Galleria di immagini: Cibi sani: foto

Seconda regola d’oro è quella di fare sempre uno spuntino a metà mattinata, e anche in questo caso la scelta è ampia: una tisana allo zenzero o alla betulla con tre biscotti secchi oppure 4 noci, o 5 nocciole, o 3 datteri, o due fichi secchi. A metà pomeriggio è permesso mangiare 5 mandorle, una mela e uno yogurt magro, il tutto accompagnato da una tazza di tè verde.

Terzo e ultimo passaggio fondamentale da ripetere tutte le sere, prima di andare a dormire e il più lontano possibile dalla cena, è bere una tisana di foglie di carciofo, dolcificata con malto di riso o miele. Prepararla è semplicissimo, basta selezionare le foglie più grandi del carciofo, grattarne la parte più esterna con un coltello seghettato in modo da favorire la fuoriuscita dei liquidi interni, farle bollire per 5 minuti in acqua, e infine filtrare il tutto e bere la tisana mentre è ancora calda. Oltre a rilassare e favorire il sonno, questo toccasana è altamente depurativo e fa ritrovare con facilità la propria regolarità intestinale.

Lunedì

Pranzo: Insalata mista di verdure crude (a piacere tra ravanelli, finocchi, carote, sedano). Riso integrale con verdure (a piacere tra carciofi, carote, cavolo, zucchine). Una mela.

Cena: Passato di verdure. Pollo al vapore accompagnato da verdure lessate condite con limone, olio e poco sale.

Martedì

Pranzo: Insalata di valeriana o songino o cicoria, con funghi prataioli e sedano. Pasta di farro con olive, pomodorini e ceci. 1 pera.

Cena: Vellutata di zucca con crostini di pane integrale. Merluzzo con verdure (a scelta tra carote, cipolle e zucchine).

Mercoledì

Pranzo: Cavolo rosso tagliato fine con fettine di mele, 3 noci e semi di sesamo. Riso integrale con asparagi o altra verdura a foglia, condito con aglio, olio (2 cucchiaini) ed erbe aromatiche. Una mela.

Cena: Insalata di finocchi e sedano. Coniglio alla cacciatora con olive e cipolline. Una fetta di ananas.

Giovedì

Pranzo: Insalata di funghi prataioli (si trovano facilmente già puliti e affettati) con carciofi crudi tagliati fini e scaglie di grana, condita con olio, limone e pepe. Orzo con piselli e carote. 1 mela.

Cena: Passato di verdure con due crostini di pane integrale. Frittata (fatta con 2 uova) al forno con porri e zucchine.

Venerdì

Pranzo: Verdure crude (rapanelli, sedano, carote e finocchi). Zuppa di lenticchie con zucca e miglio. 1 arancia.

Cena: Zuppa di cavolo e zucca. Sardine al forno con salsa di semi di sesamo, limone e carote.

Sabato

Pranzo: Insalata di radicchio rosso, finocchio e arancia. Farfalle integrali con zafferano ed erbe di campo. 1 mela.

Cena: Bietole da coste ed erbette con aglio e peperoncino. Pizza senza mozzarella con verdure e scaglie di grana. 1 mela al forno con miele e cannella.

Domenica

Pranzo: Cavolfiore con acciughe e salsa di sesamo. Mezze maniche con fagioli e zucca. 1 fetta di ananas con granella di nocciole e amaretti.

Cena: Crema di porri e patate. Involtini di pollo farciti con crema di zucchine, carote e capperi. Insalata di carciofi crudi e olive. 1 fatta di ananas con succo di mirtillo.