La soia è amica delle donne, perché aiuta a proteggere il cuore, soprattutto nella fase dell’invecchiamento. Il consumo di questo alimento va però iniziato per tempo, come suggerisce una ricerca americana della Wake Forest School of Medicine pubblicata sulla rivista Menopause .

Gli studiosi spiegano che mangiare la soia molto prima della menopausa può aiutare a prevenire in maniera del tutto naturale l’arteriosclerosi, caratterizzata da un’infiammazione cronica delle arterie.

Per arrivare a questa conclusione sono state analizzate delle scimmie di laboratorio, che hanno subito un intervento di rimozione delle ovaie per simulare la menopausa. Un gruppo ha iniziato prima dell’intervento una dieta a base di soia, che poi e’ stata fatta proseguire anche dopo la menopausa, un altro gruppo, che aveva seguito prima una dieta a base di proteine animali, ha continuato a farlo, mentre un terzo ha cambiato alimentazione, iniziando una dieta a base di soia.

Dopo 34 mesi di osservazione, nelle scimmie che avevano seguito una dieta ricca di soia prima e dopo la menopausa i livelli di colesterolo erano ottimali. Risultavano migliorati anche i valori degli animali sottoposti a un cambio di alimentazione.