Attenzione all’aperitivo quando si fa una dieta, perché è considerato il vero e proprio nemico quando si vuole buttare giù qualche chilo. Fare l’happy hour con i propri amici o anche in solitudine davanti alla televisione, è un passo da evitare quando si è in regime alimentare controllato o quando si vuole semplicemente evitare di ingrassare.

Un cocktail, patatine e stuzzichini vari sono una tentazione alla quale davvero in pochi sanno resistere, un po’ come la sigaretta dopo il caffè per chi fuma, se si può fare un paragone. In vista della prova costume, però, questa tentazione si trasforma in un duro colpo per la nostra linea: il mix tra bevande e assaggini golosi ha un contenuto calorico decisamente eccessivo, che andrebbe limitato, non solo quando si è in compagnia degli amici ma appunto anche in solitudine.

Galleria di immagini: Aperitivo

Quando si sta infatti davanti alla TV, una persona su cinque non resiste alla tentazione di concedersi stuzzichini e bevande, che siano alcoliche o analcoliche. Lo ha rivelato un sondaggio realizzato da melarossa.it, dedicato alle tentazioni che più mettono alla prova chi ha deciso di mettersi a dieta. Il 13 per cento delle persone, poi, avverte con più forza i morsi della tentazione soprattutto la domenica pomeriggio, quando il pensiero va proprio a quei dolci tanto buoni che ci sono rimasti in frigorifero.

A quanto pare, quando si sta in compagnia si preferisce il salato, mentre in solitudine si sceglie il dolce. Se si aggiunge un cocktail alcolico, poi, il danno è fatto e per chi segue una dieta dimagrante è un mix da evitare assolutamente.

Spiega Luca Piretta della SISA, la Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione:

Da sempre lo “sgarro” fa parte della regola: è importante vivere dei momenti trasgressivi anche nell’alimentazione per salvaguardare il proprio diritto alla autodeterminazione. Questa trasgressione può essere rappresentata dal dolce, più frequente tra i single, o dal salato, più frequente in compagnia di amici. Ma questo è lecito solo per chi segue una dieta dimagrante e non per motivi di salute (per esempio diabetici o celiaci) e vale comunque fino a quando questa eccezione resta tale e non va piano piano a sostituire la regola.

Happy hour si, ma che non sia troppo frequente e bisogna fare inoltre attenzione a non esagerare con gli stuzzichini. Del resto, cedere alle tentazioni è un lusso che non tutti possono permettersi.