Diete dimagranti: quali sono le più efficaci e in grado di dare risultati nel tempo? La domanda è lecita, soprattutto per chi si accinge a intraprendere una dieta e si trova ad affrontare un panorama denso di proposte di tutti i tipi tra le quali a volte è difficile districarsi.

Per questo uno studio francese dal titolo “Regimi dimagranti: accettabilità e percezione dell’efficacia” ha cercato di dare una risposta confrontando tra loro diverse diete. Lo studio ha preso in esame 106 mila volontari che almeno una volta si sono sottoposti a una dieta dimagrante.

Il primo dato rilevante dell’indagine è stato che quasi tutti desiderano perdere peso a prescindere dal fatto che siano uomini o donne e inoltre si è evidenziato che, in buona parte, essi non ne avrebbero alcun bisogno.

Inoltre circa la metà degli intervistati ha dichiarato che la scelta di iniziare una dieta dimagrante è stata presa più per motivi estetici che legati al benessere e alla salute dell’organismo. Soprattutto le donne sono quelle che sentono maggiormente il bisogno di sentirsi bene nel proprio corpo e rispondere a dei canoni di bellezza dettati forse più dalla società che dalla realtà.

Circa il 10 per cento delle donne che hanno partecipato allo studio, ha dichiarato di aver provato più di 10 diete. Tra quelle più gettonate spicca la dieta Dukan e quelle a tema tipo la dieta del limone o del minestrone. C’è poi chi si affida ancora al fai da te, eliminando del tutto grassi e zuccheri o carboidrati.

Ma ognuna di queste diete porta con sé dei limiti. Quando si elimina del tutto un nutriente a favore di altri si crea sempre uno scompenso nell’organismo e nel metabolismo che anche se inizialmente permette di perdere peso velocemente, poi nel tempo provoca il risultato contrario e spesso porta anche qualche chilo in più. Senza parlare dei disturbi alla salute che ne possono derivare.

L’unica vera dieta efficace, ovvero quella che permette di perdere peso gradualmente e di non riacquistarlo più è, come raccomandato da tutti i medici e dalla sanità pubblica, quella che comprende tutti gli alimenti in proporzioni equilibrate ma in quantità ridotte rispetto alla norma.

Si tratta quindi di applicare del buon senso senza dimenticare di riservare uno spazio all’attività fisica che in abbinamento alla dieta permette di perdere peso e mantenersi in salute.