Praticare esercizi fisici e fitness, si sa, fa bene: aiuta a dimagrire, a scaricare le tensioni, aumenta perfino l’autostima. Un recente studio ha però dimostrato che non bisogna per forza esagerare con estenuanti e stressanti sedute in palestra per trarre i benefici legati alla perdita di peso. Anzi è proprio il contrario.

Per dimagrire basta edicarsi al fitness 30 minuti ogni giorno: per arrivare a questa conclusione gli scienziati hanno reclutato un gruppo di persone che si sono sottoposte a un banale check up per verificare il proprio grado di allenamento, peso, altezza e stato di salute generale. Erano tutti uomini sedentari, sovrappeso e con un età compresa tra i 20 e i 30 anni, ma nessuno di loro presentava diabete, pressione alta o problemi cardiovascolari. I volontari sono stati divisi in modo casuale in tre gruppi, e monitorati nell’arco di 13 settimane.

Il primo gruppo doveva seguire un allenamento di 60 minuti al giorno; il secondo gruppo seguiva un allenamento di 30 minuti al giorno mentre il terzo non doveva seguire nessun allenamento, in modo da poter essere usato come “controllo”. A tutti però era stato chiesto di tenere un diario alimentare, dove annotare cosa e quanto mangiavano. Ebbene, alla fine delle 13 settimane, i risultati sono stati a dir poco sconcertanti.

Il gruppo di controllo non aveva cambiato peso, il gruppo che si allenava un’ora al giorno aveva perso del peso (in media 2 kg ciascuno) e, sorprendentemente, il gruppo che si allenava per soli 30 minuti al giorno, aveva perso un equivalente di più di 3 kg ciascuno. La spiegazione è stata trovata nei diari alimentari: i volontari che praticavano l’allenamento di 60 minuti, tendevano a mangiare di più e più spesso; inoltre, quando non impegnati nell’esercizio fisico, passavano il resto del tempo seduti. I volontari che si allenavano per mezz’ora al giorno, invece, erano più attenti all’alimentazione ed erano attivi anche al di fuori del loro esercizio giornaliero.

Inconsciamente un allenamento più lungo e faticoso ci fa sentire “autorizzati” a rimpiazzare le calorie appena bruciate, annullando così i benefici che avremmo potuto trarne. Tuttavia il gruppo che si era allenato di più, aveva perso meno peso anche per una seconda e non trascurabile ragione: aveva aumentato la propria massa muscolare, al contrario del gruppo che si era allenato la metà.

I muscoli avevano preso il posto del grasso, e, se lo studio fosse durato un anno invece che 13 settimane, i risultati sarebbero stati diversi, infatti aumentando la massa muscolare aumenta anche il metabolismo basale e l’organismo brucia molte più calorie. Da questo studio è emersa però una cosa certa: chi non pratica nessun tipo di allenamento, ha poche possibilità di perdere peso. Quindi che voi abbiate un’ora, mezz’ora o anche soli venti minuti di tempo libero al giorno, iniziate a muovervi.

Fonte: NYTimes.