Dopo il parto, l’obiettivo di molte mamme è quello di dimagrire e di tornare ad avere una pancia piatta.

La gravidanza modifica la struttura del corpo femminile e, dopo il parto, la tendenza è quella di accumulare grasso sull’addome e attorno ai fianchi.

Quando nasce un bambino, infatti, sembra impossibile per una mamma trovare del tempo per sé per poter tornare in forma: come fare, allora, a dimagrire e a ritornare ad avere un’invidiabile pancia piatta? In realtà basta molto poco. L’obiettivo di perdere peso e di rinforzare i muscoli della pancia può essere raggiunto solo unendo due fattori: dieta e attività fisica.

>> Scopri come dimagrire con la cyclette

Se l’attività fisica non è coadiuvata da una dieta giusta ed equilibrata, allora sarà impossibile perdere peso. Quale dieta seguire dopo il parto? Basta seguire una dieta ipocalorica, in cui rientrino tutti i tipi di alimenti senza però eccedere con i dolci, i carboidrati, l’alcol e il cibo spazzatura.

Sarebbe ideale bere molta acqua perché, oltre a depurare, permette di avvertire molto meno la fame. Sarebbe inoltre opportuno inserire nella dieta molta frutta, verdura e cereali. Questi tre tipi di alimenti sono ricchi di nutrimenti, saziano e impediscono di consumare cibo senza soluzione di continuità.

Di fondamentale importanza è non esagerare nella privazione del cibo: basta seguire qualche piccola regola e, ogni tanto, concedersi una succosa e zuccherata gioia. In ogni caso, per stare sicuri, meglio rivolgersi a un medico nutrizionista.

Sul fronte dell’attività fisica, quali esercizi svolgere? In teoria, occorrerebbe fare esercizi cardio almeno cinque volte alla settimana, per trenta minuti al giorno, indispensabili per aumentare il metabolismo e bruciare calorie. Se mezz’ora al giorno di fitness è incompatibile con l’attività della neomamma, allora si può optare per dieci minuti al giorno di jogging o camminata.

Se proprio non si ha il tempo di uscire di casa, si può fare attività quando il bambino dorme: basta munirsi di DVD su esercizi di fitness o zumba da praticare direttamente nella propria abitazione. Di certo, può essere fondamentale uscire a passeggio col proprio neonato: una passeggiata all’aria aperta farà bene al bambino ma anche alla mamma che vuole tornare in forma.

Sopra ogni altra cosa, però, sono fondamentali gli addominali. Quando si ha un po’ di tempo a disposizione, bisognerebbe fare addominali, squat, flessioni, seguiti da stretching mirato, vale a dire tutti quegli esercizi che agiscono sulla pancia (la più provata dalla gravidanza) per tonificarne i muscoli e renderli di nuovo elastici.

Occorre aggiungere solo un’ultima cosa: le mamme che allattano al seno sono più avvantaggiate. L’allattamento al seno, infatti, porta a bruciare circa 500 calorie al giorno: la mamma, per quest’amorevole azione, produce energia attingendo direttamente alle proprie riserve di grasso.

Fonte: Live Strong