Alla base di una sana alimentazione per dimagrire e ridurre i grassi in eccesso nell’organismo è necessaria un’attenta selezione dei condimenti da usare in tavola durante i pasti. Sono proprio questi infatti a risultare pericolosi per l’aumento dei grassi nel fisico.

I grassi, animali o vegetali, presi a piccole dosi sono importanti per il benessere dell’organismo, forniscono parte del fabbisogno energetico giornaliero e costituiscono un aiuto importante per l’assimilazione di vitamine e altre sostanza per la protezione di nervi e cervello. In realtà, è proprio l’abuso di condimento che porta a essere in sovrappeso oppure è causa di malattie più o meno gravi.

Galleria di immagini: Condimenti

I condimenti che contengono un alta percentuale di acidi grassi saturi sono il burro, la panna, oli di cocco e di palma: un abuso di questi condimenti può causare gravi danni relativi al colesterolo. In particolare, per evitare questo tipo di problemi è bene ridurre le quantità di condimenti di origine animale e ripiegare, quando possibile, sull’uso di olio extravergine di oliva.

Il motivo principale di questa scelta è quella di assumere il meno possibile grassi saturi preferendo invece acidi grassi insaturi: quest’ultimi sono fortemente contenuti in condimenti di origine vegetale ed evitano la formazione del cosiddetto “colesterolo cattivo”. In particolare, contengono grassi insaturi condimenti come oli estratti da girasole, lino e noci. Soprattutto l’olio di soia protegge il cuore ed evita di accumulare grasso.

Inoltre, ultimi studi scientifici hanno dimostrato che anche la margarina, contenente grassi idrogenati, è dannosa per l’organismo se assunta in dosi massicce.

Per raggiungere il peso forma è consigliabile trovare alcune alternative alla panna, ad esempio lo yogurt potrebbe rivelarsi una valida opzione per evitare intrugli con l’uso di panna. Lo yogurt naturale magro, infatti, contiene solo 36 kcal per 100 grammi.

Un altro consiglio consiste nell’usare l’olio extravergine d’oliva a crudo, in modo da proteggere le arterie dal colesterolo. L’alternativa al burro, inoltre, potrebbe essere l’uso della soia in un preparato definito “burro di soia“: preparato con la farina di soia, contiene solo sale e olio extravergine, senza grassi idrogenati.

Per regolarizzare l’intestino è possibile assumere a crudo olio di semi di lino con una quantità pari a due cucchiaini giornalieri, ideale anche per condire risotti e insalate.

Per bruciare i grassi, poi, si possono consumare varie spezie “brucia adipe”: per dare sapore ai cibi è meglio scegliere condimenti come succo di limone, spezie varie ed erbe aromatiche, perché non contribuiscono ad aumentare le calorie assunte. L’aceto, inoltre, è ideale per dimagrire perché contiene acido acetico, molto utile anche per regolare la pressione sanguigna.