In vista della prova costume o magari di un’occasione particolarmente importante può capitare di voler smaltire i chili di troppo in poco tempo: ma cosa fare per dimagrire in fretta?

Innanzitutto è bene premettere che, specie nel caso in cui i chili da perdere siano molti,  una dieta dimagrante troppo veloce tende ad essere sconsigliato, perché potenzialmente pericoloso per la salute.

Tuttavia, se si tratta invece di ritrovare la linea, smaltendo quei 4 o 5 chili accumulati, si può tentare una strategia fast, rispettando alcune regole basilari e tenendo conto dei possibili effetti collaterali.

Ecco allora alcune regole d’oro da rispettare per dimagrire  velocemente.

  • Camminare tutti i giorni almeno mezz’ora. La prima cosa da fare, oltre a tenere un regime alimentare ipocalorico, è praticare attività fisica. Se non c’è tempo per andare in palestra, l’ideale è ritagliarsi almeno 30 minuti al giorno di camminata a passo sostenuto. Questo consente infatti di attivare il metabolismo e quindi di smaltire più velocemente i chili di troppo.
  • Evitare di saltare i pasti. Spesso si pensa che saltare i pasti permetta di dimagrire più velocemente. Niente di più sbagliato: in questo modo infatti si rischia di rallentare il metabolismo con effetti contrari a quelli desiderati. È bene quindi mantenere la regola dei 5 pasti al giorno: colazione, pranzo e cena, più due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio.
  • Consumare frutta e verdura. Tra gli alimenti da prediligere per smaltire più in fretta i chili di troppo c’è sicuramente la verdura, perché poco calorica ma ricca di elementi preziosi. Alcune verdure poi, come il finocchio e la scarola, hanno insospettabili proprietà detox e aiutano a sgonfiare e a drenare i liquidi in eccesso. Per quanto riguarda la frutta invece, meglio concedersi solo due porzioni al giorno, evitando i frutti particolarmente zuccherini come fichi e uva.
  • Mangiare un piatto di lattuga prima dei pasti. Per aumentare il senso di sazietà e quindi mangiare meno a pranzo e a cena, può essere utile consumare un piatto di lattuga poco condita prima del pasto.
  • Non mangiare fuori. Per tenere sotto controllo l’alimentazione il più possibile è bene cercare di evitare pranzi e cene fuori casa. Difficilmente infatti è possibile tenere il conto preciso delle calorie di un piatto preparato al ristorante.
  • Niente alcolici e bevande zuccherate. Attenzione anche a quello che si beve. Per dimagrire in fretta meglio evitare tassativamente tutte le bevande contenenti zuccheri ma anche gli alcolici che fanno impennare l’ago della bilancia molto più di quello che si crede.
  • Stabilire i chili da perdere e le calorie giornaliere. Per non sbagliare e per raggiungere il proprio obiettivo in poco tempo, poi, la strategia migliore è partire con un piano alimentare preciso. In base ai chili che si desidera perdere si può infatti pianificare, ancora meglio con l’aiuto di un esperto, l’apporto calorico giornaliero.
  • Bere molto. Infine, mai dimenticare anche di abbinare alla dieta una corretta idratazione. Bere molta acqua infatti consente di drenare i liquidi e di eliminare eventuali gonfiori, spesso responsabili di qualche chilo di troppo.

Detto questo, è bene comunque prestare attenzione a quelle che possono essere le controindicazioni di un dimagrimento repentino. Ecco alcune delle più frequenti.

  • Mancanza di forza. Dimagrendo velocemente può capitare di sentirsi spossati e privi di forze. Il corpo ha infatti poca energia a disposizione perché, contrariamente a quanto si creda, non attinge automaticamente dalle riserve di grasso.
  • Calo della glicemia. Una dieta veloce comporta spesso un calo glicemico che può avere effetti negativi sull’organismo. Tra questi una ridotta capacità motori e anche cerebrale.
  • Pressione bassa. In soggetti già predisposti inoltre un dimagrimento veloce può abbassare la pressione sanguigna e andare a peggiorare situazioni di anemia preesistente.
  • Smagliature. Infine, perdere peso in poco tempo può avere ripercussioni sulla pelle e, in modo orticolture, dare origine alle antiestetiche smagliature.