Per dimagrire non basta solo mangiare di meno e scegliere esclusivamente determinati tipi di alimenti, ma è importante anche scegliere bene quando mangiare certi cibi. Se assunti a cena, i carboidrati possono aiutare a perdere peso e apportano benefici anche al colesterolo e ai problemi collegati al sovrappeso.

Lo rivela una recente ricerca condotta dall’Università di Gerusalemme, diretta dal professor Zecharia Madar, che ha preso in esame 78 volontari sia uomini che donne in sovrappeso. Divisi in due gruppi, è stata fatta seguire loro per sei mesi una dieta uguale di circa 1300 o 1500 kcal al giorno, a seconda del sesso. Il 20% degli alimenti di questo regime alimentare conteneva proteine, il 30-35% grassi e 40-50% carboidrati.

Galleria di immagini: Pasta

L’unica differenza tra i due gruppi risiedeva nel fatto che a uno di loro venivano fatti assumere i carboidrati prevalentemente nel pasto serale, mentre all’altro gruppo questi venivano distribuiti durante l’intero arco della giornata.

A quanto pare, dopo sei mesi di osservazione è stato osservato che coloro che assumevano i carboidrati di sera beneficiavano di una maggiore riduzione di peso (11,6 Kg a 9 di media), ma non solo: è stato registrato anche un maggior calo della massa addominale e della massa grassa, un minor senso di fame e un generale miglioramento relativo a colesterolo, marker d’infiammazione e glucosio.

Mangiare i carboidrati di sera potrebbe modificare in modo favorevole la secrezione degli ormoni leptina e adiponectina, rispettivamente l’ormone della sazietà e quello che riduce i livelli di glucosio e colesterolo nel sangue, spiegano gli autori della ricerca. Sottolinea inoltre Gabriele Riccardi, presidente della Società italiana di diabetologia, che:

Premesso che non basta uno studio per trarre conclusioni definitive, consumare più carboidrati a cena e meno a pranzo potrebbe essere una scelta ragionevole, poiché durante il riposo notturno gli zuccheri vengono temporaneamente immagazzinati per essere poi rimessi in circolo, sotto forma di glucosio, nel corso della giornata, specialmente quando serve energia per fare uno sforzo fisico. Se poi gli alimenti ricchi in carboidrati sono anche una buona fonte di fibre, il controllo metabolico e il senso di sazietà migliorano, e si prolungano, ulteriormente.

Se dunque spesso abbiamo sentito dire che è meglio ridurre drasticamente i carboidrati quando siamo a dieta, e soprattutto non mangiarli di sera, con questa ricerca viene spiegato che si tratta di un’informazione errata. Via libera dunque a pasta, riso, pane, patate, yogurt alla frutta o un paio di biscotti, chiaramente senza esagerare, ma è bene assumerne un poco più a cena che a pranzo.