La Dior collezione Cruise 2018 è stata presentata in California, sulle colline di Santa Monica. Maria Grazia Chiuri ha scelto come location per la sua sfilata l’Upper Las Virgenes Canyon Open Space Preserve, vicino a Los Angeles: la passerella di moda è stata allestita in un palcoscenico naturale, che si estende per quasi 3mila ettari, per secoli dimora della tribù dei Chumash.

Dopo aver portato, l’anno scorso, la resort al Palazzo Blenheim, sede storica del duca di Marlborough nell’Oxfordshire, Dior ha quindi preferito partire alla conquista di quello che un tempo era il selvaggio west e oggi – dopo essere stato set di diversi film, tra cui “Via col Vento” – è un territorio frequentato per passeggiate, escursioni, gite in mountain bike o a cavallo.

Così, se Chanel e Prada hanno preferito eventi casalinghi, sfilando rispettivamente al Grand Palais a Parigi e negli spazi dell’Osservatorio alla Galleria Vittorio Emanuele di Milano, la maison francese rimarca anche nella scelta della location il cambio di rotta impresso dalla stilista italiana, prima donna al timone dell’impero creato da Christian Dior.

Monsieur, d’altronde, era partito alla volta degli Stati Uniti già nel 1948, dopo appena un anno dal successo mondiale del New Look. All’epoca, la moda è alla ricerca dell’estate d’inverno, si fa scalo in latitudini lontane, agli antipodi delle temperature glaciali. Occorre quindi vestirsi di conseguenza e lo stilista propone una collezione battezzata “Resort and Spring”.

Se si viaggia molto, si ha bisogno di mise speciali che siano leggere, poco ingombranti e che non si sgualciscano troppo” spiega Christian Dior nel suo “Piccolo dizionario della moda”. E le creazioni delle sue collezioni crociera rispondono a queste esigenze.

La Chiuri, nella sua rivoluzione, sceglie di tornare alle radici e di cercare ispirazione negli archivi; in questo caso, nella collezione Lascaux del 1951, suggerita dagli antichi dipinti delle grotte scoperti nella Francia sud-occidentale un decennio prima.

Galleria di immagini: Dior collezione Cruise 2018, foto

Il jacquard delle gonne New Look incontra la raffia e i poncho, si esalta nelle giacche t-bar rivisitate entrate ormai nell’immaginario della maison. Animali totemici, soprattutto bufali, dominano da enormi palloni aerostatici e tornano su stampe e cappelli.  Tante le illustrazioni di tarocchi di Noble, su maglie, pellicce o giacche di pelle. Il denim leggero ricamato con delicate perline si alterna a abiti evanescenti resi preziosi dai ricami e dalle stampe.

Borse a mano e scarpe basse, con cui la donna della Chiuri affronta gli impervi sentieri della vita; una cowgirl chic che cerca nell’allure francese il suo riscatto, sotto gli occhi estasiati di ricchi, ricchissimi, influencer e star. Sotto le tende extralusso improntate dalla maison, c’erano Rihanna, Olivia Palermo, Charlize Theron, Solange Knowles, Demi Moore, Brie Larson e Miranda Kerr.

Anche a loro si deve ormai il racconto in diretta sui vari profili social: un circo sempre più asfittico che ripete se stesso e i suoi rituali, dentro cui la moda sembra sempre più distante e meno creativa.