Raf Simons è il nuovo direttore artistico della maison francese Dior. È finalmente stata confermata la notizia che conferma il nuovo e importante ruolo dello stilista belga quarantaquattrenne che, dopo una collaborazione di oltre 6 anni nella maison tedesca Jil Sander, sostituisce l’eccentrico e quanto mai indimenticabile John Galliano, allontanato dalla casa di {#moda} un anno fa per insulti razzisti e antisemiti fuori da un bar parigino.

Galleria di immagini: Raf Simons

Finalmente, uno dei misteri più fitti del fashion system è finalmente stato svelato; prima di Raf Simons erano stati ipotizzati i nomi di {#Marc Jacobs}, Phoebe Phylo direttore creativo di Céline e addirittura Stefano Pilati, fresco ex designer di Yves Saint Laurent, per poi concentrarsi su Bill Gaytten, da anni braccio destro di Galliano. La notizia arriva sconvolgendo quasi tutti gli appassionati del settore: gli stili della maison francese Dior sembrano lontani anni luce dallo stile espresso dallo stilista belga che, tramite Jil Sander, aveva espresso una moda pulita e sobria, dalle forme razionali e dai colori eccentrici e vivaci.

Un vero e proprio cambio di rotta, dunque, per Dior che però potrà presto essere gustato dal vivo. Sarà infatti possibile ammirare Raf Simons in opera direttamente a luglio, su una delle passerelle più importanti: la settimana parigina dedicata all’alta moda, banco di prova quanto mai delicato e impegnativo che mette in discussione anche il professionista più maturo. Il nuovo direttore creativo sarà il responsabile dell’haute couture, del pret a porter e degli {#accessori} femminili, mentre per quanto riguarda le collezioni maschili, il tutto viene deciso dal creativo in carica Kris Van Assche.

FONTE: Ansa