È stato eliminato ieri Raoul Tulli, il romanaccio del Grande Fratello 11, sconfitto al televoto contro Emanuele Pagano e Biagio D’Anelli. L’uscita di Raoul è stata per certi versi inaspettata, anche perché la Gialappa’s band aveva condotto una campagna per tenerlo nella casa di Cinecittà.

Raoul è apparso comunque al pubblico come una persona semplice, un buono tenero e ingenuo. DireDonna l’ha intervistato telefonicamente, a poche ore dall’inizio della sua libertà dal reality di Canale 5.

Galleria di immagini: GF11: Raoul Tulli

Raoul perché credi di essere uscito ieri sera?

“Sono uscito perché ero entrato da poco tempo e forse non sono riuscito a farmi conoscere completamente. So che non è facile, anzi a volte sono emersi dei lati del mio carattere che non sono stati esattamente piacevoli a vedersi. Mi dispiace davvero, ma ogni volta ero attaccato per piccole cose.”

Molte persone domenica, quando è andata in onda la striscia quotidiana, sono rimaste deluse perché ti hanno visto attaccato su una tua caratteristica molto umana, che è la paura dell’acqua.

“Ho questa fobia da quando ero bambino, ma la ritengo una cosa personale, non ne volevo parlare così, con leggerezza, non volevo espormi troppo perché l’ho già fatto abbastanza, lasciando emergere dei lati molto intimi della mia personalità, cosa che gli altri non hanno fatto: io so poche cose degli altri concorrenti, mentre loro ne sanno tantissime di me. Nonostante la mia piccola fobia, ho giocato ugualmente in piscina con loro, ma mi hanno puntato il dito contro. Non mi sembra il caso di sentirmi male solo per un gioco, ma al tempo stesso non mi andava di tirarmi indietro. Forse avrei dovuto essere più sincero con gli altri, probabilmente mi avrebbero capito un po’ di più, ma in un ambiente così isolato e chiuso si accumula tanto stress.”

Tornando al motivo della tua uscita, anche gli altri nominati non erano qui esattamente dal primo giorno, in più tu eri sostenuto dalla Gialappa’s.

“Mi fai felice, non lo sapevo, adoro quei tre comici, li seguo da 11 anni, spero di conoscerli ora, sono fortissimi. Per quanto riguarda gli altri nominati: Biagio era nella casa da più tempo di me, mentre Emanuele, anche se siamo entrati insieme, ha una storia con Rosa Baiano, che magari interessa di più al pubblico.”

Hai cercato l’amore nel GF, ma non l’hai trovato, perché?

“A dire il vero, sono entrato un po’ confuso nel gioco, e volevo restare single, ma ho conosciuto Guendalina Tavassi. Corteggiarla non è stato scontrarsi contro un muro, ma contro una montagna, eppure capoccione come sono, mi piacciono le sfide impossibili. Credo comunque che sia ancora innamorata del suo compagno, ed era un po’ confusa dai sentimenti provati per Pietro Titone. Mi spiace che Guendalina non mi abbia capito, ha creduto fossi falso: ai suoi atteggiamenti ho risposto per le rime alla fine, non voglio passare per scemo.”

A chi ti sei affezionato di più all’interno della casa?

“Sicuramente a Jimmy Barba e a Ferdinando Giordano. Jimmy, a pelle, è simpaticissimo, mentre con Ferdi mi sembrava di vedere mio padre, tanto era il suo spessore morale: ma una grande sorpresa, per cui ho scoperto una bella persona, è stata Roberto Manfredini con cui ho legato l’ultima settimana prima che uscisse, e che ieri mi ha difeso in trasmissione.”

Chi credi che vinca?

“Posso dirti chi mi auguro che vinca. Oltre a Jimmy e Ferdi, che mi ha sempre detto le cose in faccia, ho molta simpatia per Margherita Zanatta, e sembrerà un paradosso, ma auguro con tutto il cuore di vincere a Guendalina: ha bisogno di dare un futuro certo alla sua bambina.”