Oggi arriverà in tutte le sale italiane l’ultimo lungometraggio di animazione realizzato dalla Disney Animation Studios. Con “Rapunzel – L’intreccio della torre“, disponibile inizialmente solo in 3D, l’azienda festeggia i 50 anni di attività nel mondo del cinema per ragazzi.

Tutto è iniziato nel 1937 quando la Walt Disney Company realizzò in primo lungometraggio Biancaneve e i Sette Nani, seguito negli anni successivi da altri capolavori che hanno fatto sognare grandi e piccini.

Oggi sono cambiate le tecniche di produzione che, sfruttando la potenza di elaborazione dei computer moderni, permettono di realizzare sequenze in tre dimensioni quasi reali. Anzi, alcuni film hanno una sceneggiatura di qualità talmente elevata che possono competere senza problemi con i film girati con attori in carne e ossa.

Rapunzel – L’intreccio della torre è la rivisitazione in chiave moderna della classica fiaba dei Fratelli Grimm. Raperonzolo è una principessa costretta a vivere in una torre dalla strega Madre Gothel che si arrampica fino a lei usando i suoi lunghi capelli biondi. Ma un giorno Raperonzolo incontrerà il bandito Flynn Rider e tutto cambierà…

Per celebrare l’evento è stato pubblicato su YouTube un video che ripercorre i 73 anni di film d’animazione che la Disney ha realizzato a partire dal lontano 1937.