È stata fondata il 16 ottobre del 1923 l’ azienda Walt Disney operante nel campo dei media e dell’intrattenimento, per l’appunto dall’omonimo Walter Disney e dal fratello Roy Oliver. Naque così la Disney Brothers Cartoon Studio.

Solo successivamente prese il nome di Walt Disney Productions, nome che mantenne fino al 1986. Solo per un breve periodo fu denominata Disney Enterprises Inc. in alternativa a Walt Disney Company.

Nel 1928 l’azienda creò il primo cartoon sonoro della storia (Steamboat Willie). Contemporaneamente iniziò a produrre anche fumetti e giocattoli e, negli anni Cinquanta, si è dedicata ai film e ai programmi televisivi.

Nel 1966  morì Walt, ma ciò non impedì che la società si espandesse. Sono stati costruiti infatti parchi di divertimento (Hollywood, 1954, Orlando, 1971, Tokyo, 1983, Parigi, 1992) mentre, nel 1984, la più grave crisi della compagnia è stata risolta con l’arrivo di Michael Eisner che, insieme con Frank Wells e Jeffrey Katzenberg, si è impegnato nella rinascita del cartooning, premiata dagli incassi record di Aladdin (1992) e di Il Re Leone (1994).

Nel 1996 il gruppo si allarga acquistando la società proprietaria della televisione ABC. Nel 2006 acquisisce la Pixar, una delle più grandi aziende per la produzione di animazione digitale. Vincono l’Oscar come miglior film d’animazione Ratatouillenel 2007, Up nel 2010 e Toy Story 3 nel 2011.

Nel 2009 alla Mostra del cinema di Venezia la società e il suo direttore creativo John Lasseter ricevevano il Leone d’oro alla carriera. Nel 2014 Frozen – Il regno di ghiaccio (2013) vinceva l’Oscar come miglior film d’animazione (foto by InfoPhoto).