Stipsi, gonfiore e bruciore di stomaco sono quei disturbi digestivi che mandano al tappeto milioni di italiani, soprattutto la popolazione femminile e specialmente nella stagione autunnale. Le cause sono molte, a partire dall’età, cattiva alimentazione, sbalzi del meteo. Dunque, come combatterli?

La SIMG e Apoteca Natura e società hanno lanciato una campagna di sensibilizzazione e prevenzione contro i disturbi allo stomaco: si chiama “Stomaco e intestino al centro della tua salute” e prenderà il via il 2 novembre. Interesserà farmacie di tutta Italia e sarà questa l’occasione giusta per effettuare un test gratuito così da comprendere se si hanno problemi a stomaco e intestino e, in caso, provvedere a risolverli.

Bisognerebbe innanzitutto individuare le cattive abitudini alimentari ed eliminare anche fumo e alcolici. Ai primi freddi i sintomi peggiorano, ma con i rimedi naturali si possono ottenere buonissimi risultati. I malesseri gastrointestinali colpiscono, come detto poc’anzi, soprattutto le {#donne}, delle quali si stima che siano il 25% a soffrirne contro l’11% di sesso maschile. L’aumento così vistoso di persone che soffrono di bruciore e disturbi allo stomaco è dovuto anche allo stile di vita frenetico, in un periodo dove stress, nervosismo e ansia aumentano di giorno in giorno e facilitano tale tipo di problemi.

Perché non approfittare dunque della campagna di prevenzione in atto dal 2 novembre? Come sottolinea la dottoressa Madina Muzio, farmacista della rete Apoteca Natura:

«È un’importante attività di sensibilizzazione che ha il proprio punto di forza nelle farmacie dei servizi, veri e propri avamposti della salute al servizio del cittadino. Chi si sottoporrà alla prova potrà ricevere in tempo reale consigli di {#prevenzione} e automedicazione».