I divani angolari sono un elemento non solo utile all’interno del salotto, ma anche di grande arredo, una volta scelto il modello più adatto al proprio ambiente: componibili, di solito a forma di L, creano un vero e proprio angolo dedicato alla socializzazione e al relax per famiglie, amici, coppie.

Per trovare la soluzione più giusta è necessario tenere conto dello stile, dello spazio disponibile e delle esigenze.

  1. Lo stile. Il divano angolare, proprio per la sua presenza ingombrante, va scelto in maniera particolarmente oculata, perché può valorizzare l’ambiente in cui è collocato ma anche sembrare estremamente fuori luogo. Un divano angolare in stoffa dai colori neutri (nero, grigio ghiaccio o scuro, bianco o marrone) è perfetto per una stanza dallo stile contemporaneo, con linee minimali e tocchi di colore qua e là. Il divano in stoffa multicolor, dal sapore etnico, con sedute diverse e grandi cuscini variegati rossi, arancioni, verdi, azzurri, rosa, è una delle novità più interessanti del settore, ma non è semplice da abbinare: meglio acquistarlo solo se gli altri mobili del salotto hanno già un tocco d’Oriente e sono però abbastanza semplici e dai colori non sgargianti, come il bordeaux. Se la casa è in stile vintage (dagli anni Trenta ai Cinquanta), con arredamento classico o industrial, si può puntare su un modello retrò con schienale e braccioli trapuntati, in pelle nera o marrone.
  2. Lo spazio. Per il divano angolare, va da sé, ci vuole molto più spazio nel salotto che per un semplice divano con sedute consecutive, perché non basta avvicinarlo ad una parete: “invaderà” comunque il living. Nonostante questo, le misure variano davvero molto, dai due posti con chaise longue per il lato più corto ai 7 posti e oltre, con prezzi altrettanto differenti. Questa zona accogliente, per esempio, può essere posizionata al centro della camera, per dividere la zona giorno da quella notte, ma anche in loft e monolocali per creare un ambiente separato. Importante, poi, tenere conto del fatto che il naturale completamento per i divani angolari è un tavolinetto posizionato di fronte, magari sopra un bel tappeto, per cui servirà dello spazio.
  3. Le esigenze. I divani angolari sono profondi, ampi e accoglienti ma anche molto versatili e funzionali, grazie alle combinazioni componibili che offrono non solo i moduli delle sedute, ma anche chaise longue, pouf, tavolinetti da posizionare nell’angolo o a fine lato, braccioli, schienali reclinabili, divani-letto, divani contenitori. Una volta scelti lo stile e le misure, dunque, basta pensare a come si passa il tempo libero e di cosa si ha più bisogno e il gioco è fatto.