Ha suscitato molto scalpore la scelta di Ophélie Kelly, concorrente del reality francese Dilemme, seguitissimo dal popolo televisivo. La giovane ragazza ha accettato una delle prove che il programma propone ai concorrenti per far guadagnare 3.000 euro al suo gruppo.

Ebbene si, ha deciso di farsi trattare come un cane dalla sua compagna di gioco Caroline. Per un giorno intero ha indossato il guinzaglio, ha mangiato da una ciotola e non si è fatta nemmeno tanti scrupoli ad abbaiare per calarsi meglio nella parte.

La vicenda ha però indignato molto l’opinione pubblica francese e il CSA (Conseil supérieur de l’audiovisuel), l’autorità garante per le telecomunicazioni francesi. Secondo quest’ultima si tratta di una prova avvilente e degradante per la persona.

Sembra, inoltre, che nemmeno la concorrente abbia reagito bene alla sua scelta. Pochi giorni dopo ha lasciato il reality in lacrime. Si sarà sentita umiliata?

La produzione del programma si è difesa dicendo che nessuno ha obbligato la concorrente a trasformarsi in un cane. Ha accettato spontaneamente e si è comportata in maniera molto naturale, senza subire pressioni o obblighi. E voi cosa ne pensate? Ancora una volta un ruolo degradante per le donne in TV?