{#Django Unchained} è finalmente arrivato. Calma però: non si tratta però di un colpo di testa di {#Quentin Tarantino}, in vena di un’uscita particolarmente anticipata sulla data ufficiale del 25 dicembre negli Stati Uniti e il 4 gennaio 2013 in Italia, ma della diffusione dell’attesissimo trailer che ieri ha fatto la sua comparsa su internet. Il breve filmato ha anche battuto sul tempo {#Prometheus}, l’ultima fatica del regista Ridley Scott al quale avrebbe dovuto fare d’apripista, introducendone le proiezioni sul suolo a stelle e strisce.

Galleria di immagini: Django Unchained, immagini dal trailer

Il trailer di Django Unchained, video della durata di 2.30 minuti, era stato annunciato già due giorni fa dalla pagina Facebook dedicata al nuovo film di Quentin Tarantino; la presentazione esclusiva è stata affidata a Fandango.com, sito Web statunitense dedicato al mondo del cinema. Già qualche ora prima, però, la rete si è resa protagonista di una calda anticipazione: rompendo la lunga attesa dei curiosi, il trailer ha fatto capolino su alcuni canali YouTube e Dailymotion, dove ha raccolto in breve tempo un considerevole numero di visite prima di essere rimosso dalle piattaforme.

Nei primi stralci di pellicola si sente subito il tocco inconfondibile del regista: fin dal primo incontro tra Django, il premio Oscar Jamie Foxx, e il cacciatore di teste King Schultz, interpretato dall’attore austriaco e premio Oscar Christoph Waltz, si percepisce l’alchimia che c’è tra i due; un potenziale che culmina nella formazione dell’insolita coppia formata proprio dallo schiavo liberato e l’ex dentista tedesco, come raccontano le immagini, contro {#Leonardo DiCaprio}, nella prima volta nei panni di un villain come Calvin Candie. Sparatorie, sangue e situazioni al fulmicotone si susseguono in un crescendo rossiniano, mostrando anche alcuni dei comprimari che arricchiscono il cast scelto da Tarantino: c’è Kerry Washington, l’amata moglie Broomhilda che Django ha perso durante la tratta degli schiavi, e un Don Johnson a cavallo e di bianco vestito come Spencer ‘Big Daddy’ Bennett.

Non manca neanche un pizzico d’orgoglio italico, grazie al cameo di Franco Nero in coda alla sequenza che mostra i due Django più chiacchierati della storia del cinema a tu per tu: è stato proprio il ruolo eponimo del vagabondo reduce di guerra alla ricerca di vendetta a lanciarlo definitivamente nel mondo del cinema, grazie alla scelta di Sergio Corbucci di affidargli il ruolo da protagonista della pellicola omonima datata 1966 e diventata una delle pietre miliari del genere spaghetti western; annoverato tra i vari figli cinematografici, non manca neanche Sukiyaki Western Django diretto dal giapponese Takashi Miike, in cui proprio Quentin Tarantino è riuscito a ritagliarsi una piccola parte. Tra gli altri attori che si sono alternati davanti alla macchina da presa è impossibile non citare Samuel L. Jackson, attore feticcio del regista apparso in molte delle sue pellicole, RZA, Tom Savini e Anthony LaPaglia; per tutti gli altri invece, salvo l’arrivo di altri trailer, bisognerà attendere la fine dell’anno: un’attesa che, viste le premesse, di certo non deluderà le aspettative dei fan del regista.