Sony ha recentemente confermato che il reboot del famoso franchise “Spider-Man” arriverà nelle sale nel 2012. La nuova pellicola sarà diretta dal regista Marc Webb (“500 Days of Summer”) e si baserà sulla sceneggiatura di James Vanderbilt.

La storia dovrebbe raccontare del giovane Peter Parker ancora ai tempi del liceo.

Negli ultimi mesi il regista Webb è stato impegnato nel cercare qualcuno adatto al ruolo di protagonista e sono stati migliaia gli attori presi in esame.

Fino a qualche mese fa si parlava di Logan Lerman (che abbiamo visto in Percy Jackson) per il ruolo di Parker, poi sono stati avanzati altri candidati, quali Jamie Bell, Alden Ehrenreich, Frank Dillane, Josh Hutcherson e Andrew Garfield.

In seguito a un editoriale scritto di recente, ci si lamentava del solito supereroe bianco visto e rivisto sugli schermi e ci si chiedeva chi potrebbe rivitalizzare il franchise: la community ha reagito sponsorizzando un suo candidato, ovvero Donald Glover (“Community”, “Mystery Team”).

Glover è un giovane promessa del mondo cinematografico e soprattutto adora la saga di “Spider-Man“.

Così i suoi fan hanno colto l’occasione e si sono mobilitati su Twitter e su Facebook, e i rispettivi gruppi hanno raggiunto nel giro di pochissimo tempo più di tremila sostenitori, il tutto per chiedere a Sony di includere anche Donald Glover nella rosa dei candidati per interpretare il ruolo di Parker. Glover stesso ha capito le potenzialità della cosa e si è mobilitato su Twitter, invitando tutti i suoi ammiratori a ritwittare il tag #donald4spiderman.

Nonostante però la grande mobilitazione sul Web, la Sony non ne sembra molto convinta.

Il personaggio di Spider-Man nasce come bianco e, anche se siamo nel XXII secolo, l’idea di un supereroe di colore non sembra piacere molto.

Potrebbe essere invece una vera novità e un’occasione unica per rilanciare un franchise ormai vecchio e agonizzante. Cosa ne pensate?