Donatella Versace ha avuto l’onore di intervenire all’Università di Oxford, in Inghilterra, dove ha parlato di moda e della Regina Elisabetta. Nel corso di un incontro con gli studenti del prestigioso campus britannico, la stilista italiana si è dichiarata disponibile a vestire la donna più potente del Regno Unito.

Galleria di immagini: H&M e Versace

Donatella Versace ha rappresentato la moda italiana all’Università di Oxford e, durante l’incontro con gli studenti, a proposito della Regina Elisabetta ha dichiarato:

«La Regina può fare ciò che vuole, ma io la vestirei di nero. Lei è rock and roll. Non sto scherzando! Ed è una persona molto alla moda.»

La stilista ha anche parlato della morte del fratello Gianni, dicendo che l’ha lasciata con un perenne senso di “trauma, sopravvivenza e trionfo” e ha inoltre affermato che:

«Ho trovato l’approccio con la moda difficile dopo la scomparsa di Gianni, volevo stare lontana dalla scena anni Novanta».

Una difficoltà ormai ampiamente superata, visto che la nuova collezione autunno/inverno di Versace sarà ispirata proprio agli abiti creati da Gianni negli anni ’90, il periodo probabilmente di maggior successo e riconoscibilità nel mondo per il noto brand italiano.

Durante l’incontro, cui erano presenti anche l’attore e amico Rupert Everett e gli stilisti Christopher Kane ed Erdem, Donatella Versace si è dimostrata molto cordiale e ha anche parlato del figlio, che suona in una band ma:

«Non ho il permesso di andare a vederlo. Non mi lascerebbe».

Fonte: Guardian