Che si tratti di realtà o fantasia non è dato saperlo, certo è che il dilemma attanaglia la Rete da qualche giorno. Sembra, infatti, che l’atroce dubbio di cui stiamo per parlarvi riguardi la presenza di una donna all’interno di una pellicola del maestro Charlie Chaplin risalente al 1928.

Fin qui nulla di strano, se non fosse per il fatto che le poche immagini ritraggono la donna intenta a parlare al cellulare.

La scena del film, che si chiama “The Circus” e di cui vi mostriamo i dettagli nel video alla fine di questo post, è così articolata: una donna esce camminando da un edificio e sembra tenere in mano e vicino all’orecchio un telefono cellulare, muovendo contemporaneamente le labbra come se stesse parlando con il suo ipotetico interlocutore.

La teoria, soprannominata per ovvi motivi “il viaggiatore del tempo“, è alquanto bizzarra e incredibile vista l’epoca storica in cui si colloca. Il video è stato messo in Rete da un filmaker di Belfast, tale George Clarke, il quale dopo essersi accorto di questo dettaglio discordante ha voluto condividere i suoi dubbi con gli utenti di Internet.

Le correnti di pensiero, ovviamente, sono diverse ma sembra che, almeno per il momento, quelle prevalenti considerino il gesto della donna come un semplice tentativo di riparare il viso dal sole o di sistemare il proprio apparecchio per l’udito.

E voi cosa ne pensate? Ecco qui di seguito lo spezzone “incriminato” della pellicola di Chaplin.