Da un paio di mesi si fa un gran parlare della gravidanza di Gianna Nannini, che a 54 anni darà alla luce la sua primogenita il prossimo novembre. Ma a quanto pare la cantante è in ottima compagnia, infatti una sua coetanea di Lucca ha partorito da poche ore una neonata sana al termine di una gravidanza assolutamente naturale.

Se per la Nannini le teorie sono diverse, e molti pensano che il concepimento sia avvenuto artificialmente, le cose sono andate diversamente per Giovanna Ciardi e Bruno Paoli, coppia di neo genitori che dopo 23 anni dalla nascita della prima figlia dovrà ricominciare con poppate e pannolini.

Chiaramente la notizia della gravidanza ha fatto scalpore fin dall’inizio, tuttavia oggi sembra che le polemiche si siano placate grazie alla piccola Adria, che pesa 3 chili e 750 grammi e ha avuto la fortuna di nascere in una famiglia che non le farà mancare nulla. Nessuna ovodonazione o fecondazione assistita quindi, ma un evento naturale molto raro ed evidentemente possibile.

Ecco che cosa ha detto la neo mamma dopo la nascita della bimba:

È stata una gioia immensa, tanto più inattesa. Siamo felici. Abbiamo avuto tante attestazioni di simpatia da parte della gente in questo periodo ed è stato molto bello sentire vicine tante persone. Sono stata fortunata a poter vivere alla mia età una maternità naturale.

La probabilità di rimanere incinta per una donna over 50 è di due casi su un milione, una cifra impensabile ma non del tutto assurda. Se anche la gravidanza della Nannini fosse spontanea, l’Italia sarebbe protagonista di due casi eccezionali a pochissimo tempo di distanza l’uno dall’altro.

Chissà se, prima o poi, il mistero verrà svelato. Tanto per non far smettere di sperare molte donne che, nonostante l’età biologica che avanza, sperano ancora di avere un figlio anche dopo gli “anta”, anche a costo di lottare contro coloro che tirerebbero in ballo inevitabili questioni etiche.