Dopo i bagordi delle vacanze sentite che il vostro fisico è alla frutta? Il buon proposito per il nuovo anno di dimagrire in fretta mangiando solo frutta e verdura non vi sta dando i risultati sperati? È vero, spesso i chili non vanno giù, in altri casi si dimagrisce solo nei punti sbagliati. Niente paura, è proprio la frutta a venirci incontro per aiutarci a trovare la giusta soluzione.

Senza offesa per il paragonale vegetale, guardiamoci allo specchio: il nostro fisico ha più la forma di una pera o di una mela? Se vi può aiutare e consolare, da una parte c’è Jennifer Lopez e dall’altra Monica Bellucci.

Il fisico del primo tipo è caratterizzato da rotondità al di sotto della vita. Fianchi larghi e un bacino generoso caratterizzano la maggior parte delle donne, e questo tipo di costituzione è dovuto a una questione ormonale. Perdere peso in questo caso significa rinunciare a un bel decoltè. La soluzione è dedicare un po’ di tempo ogni settimana a esercizi per gambe e glutei. Iniziate eliminando l’ascensore e salendo e scendendo le scale a piedi. Gli sport migliori in questo caso sono l’acquagym e il pilates. Per quanto riguarda l’alimentazione, è importante tenere sotto controllo l’assunzione di zuccheri, che vanno proprio a depositarsi nei punti meno desiderati, i classici “qui e qui” della pubblicità della Kinder. Grande nemico è anche il sale, che provoca ritenzione idrica, con le odiose conseguenze di gonfiore e cellulite.

Il fisico a mela, invece, è caratterizzato da rotondità al di sopra della vita, in particolare nelle braccia, nei fianchi e nella pancia. In questo caso i chili in più sono dovuti a una sovralimentazione, che può essere combattuta solo con un cambiamento delle abitudini alimentari. Sono molto importanti attività di cardiofitness ed esercizi che aiutano a tonificare braccia e addominali. Non è male l’idea di usare i pesi, ma leggeri, per evitare di aumentare la massa muscolare. La soluzione fai da te è approfittare dello shopping per portare le buste della spesa, ricordandosi di bilanciare sempre il peso tra le due braccia. In attesa della forma perfetta, meglio indossare abitini stile impero, che scendono morbidi e non segnano fianchi e pancia, e gonne al ginocchio, che esaltano le gambe magre, aiutate al limite da un bel tacco. Sì a jeans e pantaloni svasati che bilanciano la rotondità.