Una donna 31enne dell’Ohio, Patricia Dye, ha finto di essere un ragazzo di 14 anni per sedurre una giovane liceale per la quale aveva una cotta. Utilizzando il nome alternativo Matt Abrams, la Dye è riuscita nel suo intento senza far mai scoprire la sua vera identità, ma qualche giorno fa qualcosa non è andato proprio come da lei previsto.

La polizia locale ha infatti cominciato a indagare sulla donna dopo che la liceale è scappata dall’hotel nel quale le due avevano vissuto per tre giorni: Patricia Dye è stata arrestata nel giro di poche settimane, il 30 giugno, con l’accusa di corruzione e condotta sessuale illecita ai danni di una minorenne.

La donna ha comunque ammesso il fatto che si fosse spacciata per un ragazzo e non ha precedenti penali, ma la polizia sta attualmente indagando su altri potenziali reati a suo carico. In ogni caso, la prima udienza è fissata per fine luglio e solo allora se ne saprà di più a riguardo.

La notizia lascia in molti un po’ di stucco in quanto è davvero triste fingersi un’altra persona pur di farsi piacere. E in tal senso non importa se si è eterosessuali o omosessuali, bisognerebbe sempre accettarsi proprio per come si è.