Avere qualche chilo in più non significa non essere femminili e non potersi permettere un determinato tipo di abbigliamento. Tuttavia, molte donne con taglia dalla 46 in su la pensano così e, per questo, spesso vanno vestite con tutoni extralarge oppure sembrano delle vedove in lutto tutto l’anno, perché la convinzione comune è che il nero snellisca. In realtà anche le donne con le curve possono essere alla moda.

Per prima cosa bisogna sfatare il luogo comune che il nero snellisce: il nero può essere adatto in tante circostanze, ma di certo non sarà la bacchetta magica che ci farà sembrare più magre. Quindi date spazio ai colori e alle fantasie, ovviamente senza esagerare. Sì alle fantasie geometriche o astratte, no alle righe orizzontali e anche verticali: in entrambi i casi accentueranno le vostre rotondità.

Altra abitudine, sbagliatissima, di chi ha qualche chiletto in più è indossare capi di due taglie più grandi, che se da un lato copriranno le maniglie dell’amore, dall’altro lato vi faranno sembrare ancora più pienotte.

Le linee avvitate vanno bene anche a chi ha le curve, l’importante è che nell’indossare il capo si valorizzi il proprio punto forte. Se avete delle belle gambe, non abbiate vergogna di mostrarle. Se il vostro punto forte è il giro vita valorizzatelo con una bella cintura. Per coloro che hanno un bel décolleté, cercate di attirare l’attenzione in quel punto, magari con una bella scollatura a V accompagnata da una collana. Da evitare, invece, le scollature con balze e fronzoli, più adatte invece per coloro per cui la natura è stata meno generosa, perlomeno nei piani alti: in questo modo si creerà volume.

Non scegliete in base alla moda, ma in base a ciò che vi valorizza. Se i leggings accentuano i vostri difetti è inutile comprarli, scegliete magari dei pantaloni a gamba ampia abbinate a delle scarpe col tacco: non solo non sembrerete dei salsicciotti, ma i tacchi serviranno a slanciare la vostra figura.

Anche l’intimo ha la sua importanza e scegliere il reggiseno o lo slip giusto non è sempre facile. Per chi ha un seno abbondante è inutile scegliere reggiseni con le bretelle sottili perché reggeranno poco. Fortunatamente oggi c’è più scelta del passato e indossare un reggiseno adatto al proprio fisico non significa andare in giro con l’intimo della nonna. Stesso discorso per gli slip e perizoma: il mercato per le taglie generose è pieno di biancheria intima modellante, ma alla moda.

Detto ciò non ci rimane che fare spazio nel nostro armadio a degli abiti che avevamo sempre scartato, tenendo sempre presente che siamo noi a creare il nostro stile.